--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Violenza sessuale - Il sessantenne aveva tentato anche di toglierle i pantaloni

Bacia sul collo 15enne, condannato

di rtw
Condividi la notizia:

Italo Ernesto Centaro, presidente del collegio giudicante

L'avvocato della ragazza, Roberto Fava

L'avvocato dell'imputato, Roberto Massatani

La bacia sul collo e tenta di sfilarle i pantaloni.

Lei, all’epoca dei fatti, ha 15 anni e mezzo. Lui 60. E questa mattina è stato condannato a un anno e quattro mesi (con la condizionale) per violenza sessuale.

I fatti risalgono al giugno 2005, quando la ragazza, originaria di Roma, venne ad Arlena di Castro per una vacanza.

I genitori l’avevano affidata a I.B., un amico di famiglia che abitava nello stesso palazzo in cui la 15enne avrebbe pernottato.

Dopo un primo approccio, durante il quale I.B. aveva detto alla ragazza di aver fatto un sogno erotico su di lei, l’uomo sarebbe passato ai fatti. E, un giorno, le avrebbe proposto di fare l’amore, baciandola sul collo. Lei racconta di aver indietreggiato fino a cadere sul divano. Lui avrebbe, poi, cercato di calarle i pantaloni. Ma vista la resistenza della 15enne, alla fine, ha rinunciato.

Una ricostruzione che, secondo l’avvocato di I.B., Roberto Massatani “faceva acqua da tutte le parti”. Non solo perché, a detta del legale, “la ragazza non era attendibile e ha mentito”. Ma anche perché “aveva uno scopo preciso: quello di far ingelosire il suo fidanzato di allora. Tant’è vero che andò subito a raccontargli tutto”.

L’avvocato, in aula, ha sparato a zero anche sulle “signore del paese”, “schierate sin da subito dalla parte della ragazza e che hanno fatto di tutto per mettere in dubbio la versione di I.B. e della moglie”.

Per il suo assistito, Massatani aveva chiesto l’assoluzione per non aver commesso il fatto. Ma il collegio dei giudici (presieduto da Italo Ernesto Centaro, a latere Salvatore Fanti e Franca Marinelli) ha rigettato la richiesta, accogliendo in toto quelle del pm Fabrizio Tucci e del legale della ragazza, Roberto Fava.

Oltre alla condanna a un anno e quattro mesi con la condizionale, lieve perché lieve è stata considerata la gravità del fatto, I.B. dovrà pagare una provvisionale di 8mila euro, a titolo di risarcimento per i danni morali alla ragazza, e altri 5120 euro per le spese processuali sostenute dalla parte civile.

Entro 90 giorni saranno depositate le motivazioni della sentenza.


Tribunale – Violenza sessuale di Arlena di castro
Stupro di una 15enne, è scontro sui vestiti
Viterbo – 19 gennaio 2011 – ore 3,30


Viterbo – Il 60enne, amico di famiglia, avrebbe approfittato dell’assenza dei genitori
Tentata violenza sessuale su una quindicenne, ex autista a giudizio
Viterbo – 11 giugno 2008 – ore 9,20



Condividi la notizia:
22 marzo, 2011

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR