--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Aeroporto - Svelata la road map di incontri del sindaco per realizzare lo scalo

Marini negli Usa per incontrare Stanlio e Ollio

Condividi la notizia:

 

 

stanlio
Stanlio

olio

Olio

– Aeroporto? E’ fatta ormai. Ne sono certi tutti i viterbesi. Chi ride cambi canale!

Sembra che il sindaco Marini abbia in mente una vera è propria road map per raggiungere la meta: l’aeroporto. Appunto.

Sembra che la road map consista in una serie di incontri.

Il primo, ottenuto dopo una lunga trattativa, sembra che sia addirittura con Qui Quo Qua in persona.

Un incontro difficile che però potrebbe portare risultati straordinari per l’aeroporto di Viterbo. E sì perché, mentre sembra essere stato incassato il consenso di Qui e Quo, sarà durissimo avere il placet di Qua.Ma Marini ce la metterà tutta, come sempre. E… ce la farà.

Dopo la trasferta a Paperopoli, sembra che il primo cittadino, instancabile su una questione come quella dell’aeroporto, abbia in programma altri incontri essenziali per far partire il cantiere dell’aeroporto di Viterbo.

Insomma dopo aver incontrato Tizio, Caio e Sempronio e Qui, Quo Qua, la vera svolta ci sarà solo dopo il vertice statunitense. Sì avete capito bene: il buon Marini, come De Gasperi, è pronto a fare un giro negli Usa pur di incontrare… – non ci crederete ma dovete crederci – Stanlio e Ollio. Ebbene sì, Marini ha deciso di incontrerà Stanlio e Ollio.

Sembra che il più navigato Meroi gli abbia detto più volte che Stanlio e Ollio sono morti, ma lui niente. Tenace. Meroi lo avrebbe preso da parte e gli avrebbe sussurrato: “Giulie’ ma che c. stai a di’ Stanlio e Ollio so’ morti. Morti te dico. De-fu-nti”. Ma il sindaco niente. Testardo e volitivo come sempre ha tagliato corto, dando un pugno sul tavolo: “Sono le solite scuse dei soliti yankee – avrebbe sibilato -. Ho detto Stanlio e Ollio e Stanlio e Ollio sarà”.

Sembra che la road map avrà un effetto notevole sui tempi di realizzazione dell’aeroporto. La serie di incontri dovrebbe anticipare il tutto di circa 50 anni. Insomma si passerà d’un colpo dal 2104 al 2044. Una chiappata. Su cui il primo cittadino non mancherà di fare una bella conferenza stampa…

Al di là dell’ironia, fin troppo facile, e per non continuare a sparare sulla croce rossa una cosa chiara va detta: il sindaco sulla questione aeroporto dovrebbe, per il suo bene politico, smetterla di annunciare questo e quello.

Farebbe bene a tacere. Dovrebbe dare notizia, magari con conferenze stampa, questa volta sì, di tre soli eventi: la deliberazione del Cipe di tutti gli stanziamenti per il secondo aeroporto di Roma localizzato a Viterbo; la posa della prima pietra con foto; la vendita del primo biglietto per Londra.

Tutto il resto sono prese per il c. che i viterbesi non si meritano.

Insomma: basta con tutte ‘ste minchiate sull’aeroporto! Do you understand minchiate?


Condividi la notizia:
23 marzo, 2011

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR