--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tarquinia - Anziana trasportata a Belcolle

Trasfusione sbagliata, parte la denuncia

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

L'avvocato Roberto Fava

– Era andata in ospedale per una frattura a una spalla. Ora è sotto osservazione a Belcolle, per una trasfusione sbagliata.

A denunciare il fatto è l’avvocato Roberto Fava, legale che assiste la donna di 71 anni ricoverata da due giorni al pronto soccorso dell’ospedale viterbese.

“Tutto è cominciato da una banale frattura alla spalla – spiega il legale -. Sabato la mia cliente si è recata all’ospedale di Tarquinia. I medici l’hanno trovata molto anemica e hanno deciso di farle una trasfusione”.

Il gruppo sanguigno della signora è zero positivo. Sulla sacca, però, da quanto racconta l’avvocato Fava, c’era scritto B positivo. Un particolare del quale, per fortuna, si è accorta la figlia dell’anziana, che ha immediatamente allertato i sanitari.

La caposala ha fermato la trasfusione, nonostante avesse in mano un referto della Asl che attestava che il gruppo sanguigno della donna era B positivo. La figlia ha insistito e ha mostrato agli infermieri la cartella clinica di un vecchio intervento della signora, che confermava il suo vero gruppo sanguigno.

“La trasfusione, fortunatamente, è durata solo pochi minuti – afferma l’avvocato -. Il fatto che il personale medico sia corso subito ai ripari fa sperare che i rischi per la donna siano contenuti. Ma che si sia verificata una lesione è certo, almeno sul piano teorico, visto che, in questi casi, le cellule del sangue si agglutinano, con conseguenze anche mortali”.

La famiglia della donna, questa mattina, presenterà un esposto in questura. La signora, intanto, resta sotto osservazione a Belcolle in attesa di capire se gli organi interni siano stati seriamente compromessi.


Condividi la notizia:
9 maggio, 2011

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR