--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Oriolo Romano - Il Comune mette a disposizione un autobus per raggiungere il provveditorato agli studi

Da Oriolo per il tempo pieno

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Riceviamo e pubblichiamo – Con i tagli agli organici delle scuole, c’è il reale rischio di non avere, soprattutto nella scuola elementare, classi a tempo pieno.

Fino ad ora si era potuto ottenere il tempo prolungato in virtù di una rimodulazione delle ore di compresenza degli insegnanti. Il nuovo taglio, previsto per questo anno, penalizza ulteriormente tutte le scuole, ma in modo particolare quelle che si sono adeguate ad istituire nuove classi a tempo pieno, come nel Comune di Oriolo Romano.

Siamo convinti che soltanto la mobilitazione di genitori, associazioni e forze politiche può condizionare la scelta dei responsabili scolastici regionali e provinciali e riconoscere l’organico degli insegnanti necessario.

Per questo l’amministrazione comunale mette a disposizione dei cittadini di Oriolo Romano, dei pullman per raggiungere l’Ufficio scolastico provinciale di Viterbo nella giornata di martedì 28 giugno per chiedere l’istituzione di classi a tempo pieno nella scuola primaria.

Una delegazione chiederà di essere ricevuta dal provveditore agli studi Venanzio Marinelli.

La partenza è prevista per le 9,30 davanti alla scuola elementare. Il rientro per le 13.

Per le adesioni telefonare ai numeri 3286584610 – 3492370784

Soltanto la partecipazione di tutti può consentire l’attuazione del tempo pieno nelle nostre scuole.

Comune di Oriolo Romano


Condividi la notizia:
26 giugno, 2011

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR