Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Medioera - Si è parlato di blogging e personal branding

Internet e l’informazione che parte dal basso

Condividi la notizia:

Bruno Pellegrini

Bruno Pellegrini

Giampaolo Colletti

Giampaolo Colletti

Medioera 2011

Alessandra Colucci

Alessandra Colucci

– Condividere, commentare e produrre contenuti. Il tutto con pochi click dal pc di casa propria.

Ieri sera a Medioera si è parlato di come e quanto il blogging e la rete stanno cambiando il mondo della politica e della società in generale. Al primo appuntamento Bruno Pellegrini e Giampaolo Colletti, moderato dal giornalista Andrea Mancia, si sono soffermati sul crescente sviluppo delle web-tv e di come questi mezzi di informazione stanno cambiando la partecipazione della gente alla vita politica.

“I contenuti creati “dal basso” – ha detto Pellegrini – possono sembrare in alcuni casi confusi e disorganizzati. E’ un po’ quello che successe nel ‘400 con l’invenzione della stampa. I cittadini cercano di organizzarsi autonomamente senza più ricevere le informazioni solo dall’alto”.

La Rete comunque è ancora agli albori. “Siamo ancora nella fase preistorica di Internet – aggiunge Colletti -. Non si possono fare previsioni esagerate ed è ovvio che sorgeranno anche dei problemi e degli ostacoli, ma la cosa fondamentale è che tutto almeno per ora si basa sulla credibilità di chi fornisce e crea contenuti. Di sicuro verranno adottati dei filtri che bloccheranno parzialmente la libertà della Rete”.

Ciò che è certo, comunque, è che la politica e l’informazione si fanno sempre di più tramite i social network. “Abbiamo contato circa 533 piccolissime web-tv – dice Colletti – e si moltiplicano costantemente. Spesso sono molto piccole e hanno un raggio d’azione anche di un solo quartiere, ma la loro funzione è molto efficace e produttiva”.

La seconda parte della serata si è invece concentrata sul personal branding ovvero sulla promozione di se stessi e del proprio lavoro su Internet.

Il dibattito, moderato da Alessandra Colucci, ha visto la partecipazione di diversi esperti nel settore che hanno imboccato la via della promozione professionale sulla Rete.

Anche in questo caso tutti coloro che sono intervenuti alla discussione hanno sottolineato come la credibilità e la trasparenza siano gli elementi fondamentali per far funzionare questi processi di promozione. Solo chi ci mette la faccia e non vende specchietti per le allodole, infatti, risulta essere vincente.

La Rete può essere un ottimo canale per condividere e farsi conoscere anche all’estero, ma guai a promettere cose che non si possono mantenere solo con la scusa che si comunica virtualmente. Anche perché poi gli affari, quelli veri, si faranno la maggior parte delle volte solo dopo un incontro in presenza.


Condividi la notizia:
28 luglio, 2011

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR