--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Il messaggio dell'assessore Simeone in vista delle giornate venatorie di giovedì e domenica

“In bocca al lupo ai cacciatori”

Condividi la notizia:

L'assessore provinciale Franco Simeone

L'assessore provinciale Franco Simeone

– “Rivolgo un caloroso in bocca al lupo a tutti i cacciatori viterbesi in vista della preapertura della stagione venatoria prevista nelle giornate del primo e quattro settembre”.

Queste le parole rivolte dall’assessore alla Caccia Franco Simeone al popolo dei cacciatori per l’inizio della stagione venatoria, così come stabilito dal calendario approvato dalla Regione Lazio. In attesa dell’apertura ufficiale fissata per il 18 settembre, giovedì e domenica si potrà avere un primo assaggio con una preapertura di due giorni limitata alle seguenti specie: Cornacchia grigia, gazza, ghiandaia, merlo e tortora, con appostamento fisso o temporaneo e senza l’ausilio dei cani. Il carniere inoltre non potrà contenere più di cinque capi per ogni specie.

“Invito i cacciatori – aggiunge Simeone – alla rigorosa osservanza delle leggi in materia, al fine di garantire un’attività venatoria pienamente compatibile con il rispetto del territorio e soprattutto sicura. Ricordo inoltre che, insieme ai presidenti dei due ambiti territoriali di caccia della Tuscia, Antonino Corsini (ATC VT1) Giuseppe Pilli (ATC VT2) abbiamo risolto nel migliore dei modi la problematica legata alle difformità del calendario venatorio laziale rispetto a quello umbro che prevede una sola giornata di preapertura il 4 settembre.

Il primo settembre, infatti, solo il due per cento dei cacciatori provenienti da fuori regione è stato autorizzato, in base al D.P.G.R 450/98, a cacciare sul territorio viterbese, (184 nel Vt1 e 156 nel Vt2) scongiurando così il rischio di un sovraffollamento di doppiette determinato dall’arrivo in massa di cacciatori ternani.

Quest’anno – ha poi concluso Simeone – questa stagione venatoria ci dà un ulteriore motivo di soddisfazione. Infatti sarà attuato il nuovo regolamento per la caccia al cinghiale, motivo d’orgoglio di questa amministrazione elaborato e approvato con il contributo e il parere positivo di tutte le realtà venatorie ed agricole presenti ed operanti sul territorio”.


Condividi la notizia:
30 agosto, 2011

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR