--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Dal primo settembre

La vita di Rosa in mostra nel suo monastero

Condividi la notizia:

Santa Rosa

Santa Rosa

La statua di Santa Rosa svetta sulla Macchina

La statua di Santa Rosa svetta sulla Macchina

– Ventotto dipinti a olio su tavola percorrono un tema tanto caro ai viterbesi: la vita di Rosa, la Santa bambina.

Una documentazione preziosa, sia dal punto di vista artistico che documentaristico, di cui è promotrice Banca di Viterbo Credito Cooperativo.

L’esposizione, allestita presso la sala del Pellegrino nel Monastero delle Clarisse verrà aperta al pubblico da giovedì 1 settembre e si inserisce nel programma del Settembre Religioso dedicato ai festeggiamenti della Patrona di Viterbo.

I dipinti, frutto di una scrupolosa ricerca svolta negli anni dal maestro Antonio Cerica, ritraggono gli episodi più significativi del percorso di fede di Rosa.

Dall’avvicinamento alla parola di Gesù e all’esempio di San Francesco avvenuto nella prima infanzia; ai miracoli operati in adolescenza: il pane mutato in rose, l’apparizione dell’Angelo in sogno, la predizione della morte di Federico II; sino alla traslazione del 4 settembre del 1258, in cui il corpo dell’umile terziaria entra in San Damiano con gli onori dovuti a una santa.

“La festa di Santa Rosa riunisce tutti i viterbesi – osserva Massimo Caporossi, direttore generale di Banca di Viterbo – e condividerla è un gesto naturale per una realtà come la nostra, che ha principi cattolici e opera nel territorio per il bene del territorio. Con questo spirito, abbiamo acquistato la collezione di dipinti realizzata dal professor Antonio Cerica. Una dettagliata antologia di immagini, che ha trovato la propria cornice naturale nella sala del Pellegrino del Monastero di Santa Rosa dove potrebbe rimanere in esposizione permanente, come dono alla città e alla sua protettrice”.

Da segnalare gli altri due eventi organizzati dall’istituto di via Polidori, programmati per le prossime settimane.

Il concerto della Big Band di Paolo Belli, in esclusiva per i soci della banca la sera del 10 al PalaMalè; e l’installazione dell’Automobile di Leonardo da Vinci alla Sala Regia del Comune, dove dal 10 al 23. Si potrà ammirare dal vivo il carro semovente ideato alla fine del ‘400 dal genio toscano.


Condividi la notizia:
28 agosto, 2011

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR