--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Ronciglione - L'assessore Lazzaroni, dopo l'apertura dello sportello di zona

Il Comune dalla parte degli agricoltori

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Pietro Lazzaroni e Francesco Battistoni

Pietro Lazzaroni e Francesco Battistoni

– “La conferma da parte della Regione Lazio dell’accoglimento della proposta sull’apertura di uno sportello agricolo di zona a Ronciglione, giunta nelle scorse settimane, è il frutto di una sinergia tra il Comune e le istituzioni regionali”.

Lo ha dichiarato l’assessore alle Politiche agricole e ambientali del Comune di Ronciglione Pietro Lazzaroni.

“Appoggiando una mia iniziativa – prosegue Lazzaroni – la giunta comunale formalizzò alla Regione Lazio, nel marzo 2011, la proposta di ospitare gli uffici regionali, presso la struttura comunale, mettendo a disposizione gratuitamente locali e servizi. L’iniziativa, scaturita dalla decisione della giunta regionale di limitare le strutture di assistenza agricola su tutto il territorio regionale, decretava nei fatti la chiusura del sportello Saz di Capranica, a seguito della politica di contenimento delle spese in corso di adozione dalla giunta Polverini.

Alla nostra richiesta fece seguito un intenso lavoro da parte del presidente della commissione Agricoltura della Regione Lazio Francesco Battistoni, che nel mese di maggio volle affrontare la problematica in seno alla commissione stessa a seguito anche di altre richieste che sulla scia di Ronciglione avanzarono altri paesi della Regione”.

“Tale sinergia – continua Lazzaroni – ha portato alla stipula di una convenzione tra il Comune di Ronciglione e la direzione regionale Organizzazione personale e demanio e patrimonio, con la quale si sancisce di fatto l’approvazione dell’ente regionale riguardo l’apertura di uno sportello agricolo di zona nel comune cimino, e allo stesso tempo premia l’iniziativa intrapresa e l’impegno e il lavoro svolto dal presidente Battistoni, che ancora una volta è riuscito nell’intento di venire incontro alle esigenze del mondo agricolo”.

Ringrazio il presidente Battistoni – conclude Lazzaroni – che,  pur consapevole delle difficoltà gestionali dell’ente regionale, ha saputo far prevalere le esigenze territoriali, visto che la chiusura della struttura avrebbe prodotto maggiori difficoltà di comunicazione con alcune zone della nostra provincia, rappresentando certamente un aggravio per i nostri imprenditori agricoli, soprattutto in termini di spostamenti e di perdite di giornate lavorative, fondamentali in un settore produttivo come quello agricolo”.

 

 


Condividi la notizia:
26 novembre, 2011

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR