--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Politica - Ok dal vertice di maggioranza

Marini rimane sindaco al 99,9%

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Il sindaco Giulio Marini

Il sindaco Giulio Marini

– Tutti d’un sentimento, consiglieri comunali pronti al sollevate e fermi, sperando di non prendersi un’accollata lungo il percorso.

Il vertice di maggioranza convocato questa mattina sul presto ha sostanzialmente consegnato al sindaco Giulio Marini un gruppo coeso, dandogli un sostanziale via libera per arrivare a fine legislatura.

Pur con qualche distinguo, i vari gruppi hanno dato ampio mandato al primo cittadino. Portare a compimento il programma elettorale.

Marini ne ha preso atto e seppure non abbia ancora pronunciato l’ultima parola, l’orientamento appare a questo punto certo.

Rimarrà a fare il sindaco di Viterbo, rinunciando all’incarico di parlamentare. Un segnale comunque non da poco in un momento in cui l’antipolitica la fa da padrona. Una rinuncia per il diretto interessato, non proprio da poco sotto l’aspetto economico.

Lo farà per senso di responsabilità nei confronti dei viterbesi. Anche perché c’è un passaggio non da sottovalutare. A Viterbo il sindaco è stato eletto, alla Camera nominato. Anche questo conta.

Con un sindaco a tempo pieno a palazzo dei Priori, la marcia è destinata a cambiare e anche qualcos’altro. Magari nella sua stessa squadra.

Ieri mattina della giunta erano assenti Bartoletti e Galati, mentre tra i consiglieri non c’erano Gabbianelli, Bracaglia, Spadoni, Peruzzi e Salsa. Questi ultimi due avevano già parlato con il sindaco e le loro assenze erano state annunciate per impegni familiari, mentre per Spadoni ha parlato Fusco.

Mancava anche Chicco Moltoni che di recente è passato dal Pdl al gruppo misto. La sua assenza va interpretata: un caso o la sua fuoriuscita significa anche la fine del sostegno a Marini?

La prossima settimana Marini si dovrà incontrare con i responsabili del suo partito alla Camera, ma ormai il tragitto sembra piuttosto chiaro. Tutti d’un sentimento. Più o meno.

 

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
17 dicembre, 2011

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR