--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Consiglio comunale - Da 137 a 166mila euro - Per Alvaro Ricci (Pd) si tratterebbe di un debito fuori bilancio

San Pellegrino in Fiore è costato 30mila euro in più

di Giuseppe Ferlicca

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Alvaro Ricci

Alvaro Ricci

– Da San Pellegrino in Fiore a San Pellegrino in debito.

Il passo è breve, il costo per le casse comunali un po’ meno. Quasi trentamila euro.

“Per l’ultima edizione dello scorso maggio una delibera di giunta stanzia 137mila euro – spiega Alvaro Ricci (Pd) durante il consiglio comunale -, ma mesi dopo e a conti fatti, la somma da corrispondere alla Daniel Plants, la ditta che si è aggiudicata il concorso d’idee, è lievitata a 166mila euro. Per quanto ho letto – conclude Ricci – mi sembra una procedura anomala”.

Questione di misure, invece, per l’assessore Enrico Maria Contardo.

“Quando siamo passati alla fase di realizzazione– spiega Contardo – ci si è resi conto che per portare a compimento il procedimento a base di gara, chiusi i calcoli ci sono state maggiori spese per fiori, terra. Un importo di 30mila euro non previsto in fase progettuale”.

Giustificazione che non convince Ricci. “Le procedure dei contratti pubblici nulla ha a che vedere con quanto avvenuto – precisa Ricci – non sono ammesse varianti a sanatoria.

Il codice dei contratti prevede come comportarsi. Immediatamente serve una perizia di variante al progetto approvato. Invece, cosi come è stato fatto, andando oltre la delibera di giunta, qualche dubbio di legittimità mi viene.

Diventa un debito fuori bilancio, una spesa non autorizzata.

La giunta aveva stabilito 137mila euro di spesa. Altri soldi in più non sono autorizzati dalla giunta e per questo credo che si tratti di un debito fuori bilancio.

Su questo invito l’assessore Contardo a fare accertamenti, non sono soddisfatto della risposta ricevuta, ci tornerò sopra”.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
13 dicembre, 2011

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR