--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Tante le iniziative in programma

Il Club Unesco si presenta

Condividi la notizia:

Il presidente della Provincia Marcello Meroi

Il presidente della Provincia Marcello Meroi

– E’ stato presentato questa mattina a Palazzo Gentili il comitato promotore del Club Unesco “Viterbo-Tuscia” nato per iniziativa di un gruppo di cittadini, esponenti del mondo della cultura, professionisti e operatori nel campo della formazione.

Condividendo gli ideali di pace e dialogo interculturale dell’Organizzazione per l’educazione, la scienza e la cultura delle Nazioni Unite (Unesco), i promotori del club intendono promuoverli e realizzarli a livello locale attraverso la costituzione di una associazione aderente alla Federazione Italiana club e centri Unesco (Ficlu).

Ha portato il saluto della Provincia il presidente Marcello Meroi che si è detto pronto a collaborare con la nuova realtà in un’ottica di sviluppo territoriale.

Le finalità del Club sono state evidenziate da Luciano Dottarelli, promotore dell’iniziativa nella provincia di Viterbo e dal professor Gianfranco Cesarini presidente del Club Unesco di Perugia-Gubbio che svolgerà un ruolo di guida nella fase di adesione del costituendo Club all’interno della Federazione dei Centri Unesco.

In particolare gli scopi della costituenda associazione sono i seguenti:

promuovere la comprensione e la diffusione dei principi e degli ideali d’azione dell’Unesco adoperandosi per il successo dei suoi programmi, delle sue campagne mondiali e di altre iniziative a carattere educativo, sociale e culturale;

– contribuire alla formazione democratica dei cittadini e particolarmente dei giovani, attraverso studi ed attività connessi alle problematiche proposte dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo;

– favorire la comprensione internazionale, la cooperazione e la pace, attraverso una migliore conoscenza delle diverse civiltà, della loro storia e del loro patrimonio culturale in un’ottica universalistica;

– impegnarsi per la conoscenza, la tutela e l’efficace fruizione del patrimonio culturale della Tuscia anche attraverso la promozione di candidature alle liste del patrimonio mondiale culturale, naturale e immateriale dell’umanità;

ricercare la collaborazione con le istituzioni locali e con tutti i soggetti pubblici e privati che nella Tuscia, in Italia e all’estero operano in ambiti affini per promuovere progetti in sintonia con i principi ispiratori e le finalità dell’Unesco;

– svolgere ogni altra attività che possa contribuire al perseguimento delle finalità associative e a dare impulso alla crescita culturale e civile dei soci e del territorio di riferimento.

Nel periodo di avvio delle attività il comitato promotore ha in programma le seguenti iniziative:

28 gennaio 2012 ad Acquapendente presso il Teatro Boni presentazione del libro “Il cielo cade” di Lorenza Mazzetti (vincitrice del Premio Viareggio del 1961) e incontro dell’autrice con gli studenti delle scuole secondarie. Successivamente sarà proiettato il film tratto dal libro con sceneggiatura di Suso Cecchi d’Amico, regia di Andrea e Antonio Frazzi e attrice protagonista Isabella Rossellini).

– Mese di febbraio: elaborazione dello Statuto del Club, che sarà presentato al momento del riconoscimento ufficiale da parte della Ficlu.

– Fine marzo 2012 a Tarquinia: Convegno su “La lista del Patrimonio Mondiale Unesco: quale ruolo per la tutela e la valorizzazione dei territori?”

Aprile 2012 a Bolsena, Palazzo Cozza Caposavi: convegno su “La diffusione della coltivazione dell’olivo e la strutturazione del paesaggio agrario della Tuscia. Gli studi di Francesco Cozza, accademico dei Georgofili”

– Maggio 2012 a Bagnoregio: “La civiltà contadina nell’Alta Tuscia. Tradizioni e gastronomia”. Presentazione del libro di A. Quattranni: Viaggio nella civiltà contadina. Il Maiale, Annulli Editori 2011.

“Altre iniziative – ha spiegato Dottarelli – saranno programmate nel corso dell’anno sia su temi più rispondenti alle richieste del territorio sia in adesione alle giornate internazionali o a specifiche campagne Unesco, valorizzando la proficua collaborazione con il club Perugia-Gubbio. Naturalmente sarà fondamentale il sostegno e la collaborazione degli enti locali, della Provincia in primo luogo”.

E la risposta di Meroi non si è fatta attendere: “Nonostante si cerchi di raffigurare le province come enti inutili da abolire, possiamo dare un contributo prezioso allo sviluppo di tutte le attività proposte dal neonato club che già con le prime iniziative in calendario dimostra grande attenzione per la storia e le tradizioni della Tuscia. Auspico una fattiva collaborazione in grado di promuovere e valorizzare le nostre bellezze storico culturali, anche attraverso l’inserimento dei nostri siti di maggior pregio nel circuito mondiale dei siti patrimonio dell’umanità”


Condividi la notizia:
25 gennaio, 2012

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR