Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Privilegi della casta - Il deputato del Pd "intervistato" sulle posizioni del suo partito

Sposetti: ancora devo parlare?

Condividi la notizia:

Ugo Sposetti

Ugo Sposetti

– Sposetti: ancora devo parlare?

In effetti, il deputato del Pd di cose sui costi della politica ne ha dette ultimamente. E qualcuna se la poteva anche risparmiare. Le posizioni del partito sul taglio agli sprechi sono spesso diverse.

Da una parte il tesoriere dei Ds che difende la casta e dall’altra una parte del Pd che è in rivolta. In controtendenza allo sposettipensiero, infatti, sono intervenuti prima il suo segretario comunale, Alvaro Ricci, poi il consigliere comunale Francesco Serra e il segretario del circolo Gemma Piacentini, Roberto Innocenzi , l’intero circolo di Bomarzo con una proposta referendaria e infine il consigliere provinciale Gemini Ciancolini. Tutti a favore dei tagli dei costi della politica.

Posizioni che Sposetti definisce “rispettabili”, ma sulle quali preferisce non intervenire. Tra la lettura dei giornali e lo studio di un argomento del resto uno mica può sapere o commentare tutto.

Ma almeno lui qualcosa la dice…

Cosa ne pensa della presa di posizione del suo segretario comunale e vicecapogruppo del Pd Alvaro Ricci che, in un intervento ha chiesto un taglio dei privilegi non solo a livello regionale, ma anche per i parlamentari?
“Ehhh – esita Sposetti – è una posizione rispettabile. Tutte le posizioni sono rispettabili”.

Quindi?
“Non so, lui ha fatto un ragionamento su quello che è successo in merito ai vitalizi in Regione Lazio”, afferma il deputato.

No, in realtà ha chiesto anche una diminuzione dei privilegi per i parlamentari, riportandoli nei “limiti della decenza e garantendo in particolare per il mandato parlamentare, rispetto e dignità per l’alta funzione, ma in linea con il momento difficile che il paese sta vivendo”.
“Ma non mi sembrava avesse fatto una cosa del genere. Non l’ho letto questo”, ammette Sposetti in evidente difficoltà.

Eppure nell’intervento di Ricci è scritto proprio così…
“Mah è una battaglia in cui tutti chiedono che si riducano i privilegi, pure io lo chiedo. Non so cosa devo commentare, però. Ho fatto una lunga nota sugli stipendi dei parlamentari, molto dettagliata, e più di quello cosa devo dire”.

Cosa ne pensa delle affermazioni di Ricci per esempio…
“Non parlo sulle cose degli altri – sbotta il deputato –. Io ho fatto un ragionamento complessivo. Non è che mi metto a fare commenti su chiunque scrive. Non lo faccio”, tentenna.

Beh come esponente di spicco del Pd  è normale che le si chieda la sua posizione in merito alle dichiarazioni di altri esponenti del suo partito e del suo segretario comunale…
“Ma lasci perdere – taglia corto – scrivono in tanti e non è che io di ognuno devo commentare. Non vedo perché devo farlo. Più di quello che ho scritto nella nota che devo dire”.

Sì ma fate parte dello stesso schieramento…
“E vabbè siamo nello stesso partito – continua – c’è un dibattito. Punto. Non è che uno commenta tutte le cose che si dicono. Non mi metto a commentare niente”, continua infastidito.

Quindi non vuole dire proprio nulla?
“Ma no – dice prolungando la sillaba -. Cioè – annaspa -, ho mandato un documento di quattro cartelle, più di quella che devo fare. E’ tutto scritto là”.

Immagino, dunque, non voglia dire niente nemmeno sulla proposta referendaria del circolo del Pd di Bomarzo?
“Ma figuriamoci se io adesso mi metto a commentare tutto quello che succede in Italia su questa cosa – esita per poi aggiungere – lasci perdere. C’è un libero dibattito e finisce qui. Non commento niente, non sta a me poi. Vi ho mandato una lettera e più di quello che devo dire. Ancora parlo?”, si domanda.

E se lo domandano in molti, in realtà. Va detto, però, che a differenza di altri esponenti del suo partito che preferiscono glissare o delegare ad altri, il deputato almeno ha avuto la cortesia di rispondere senza rispondere alle semplici domande di un comune giornalista…


Condividi la notizia:
7 gennaio, 2012

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR