__

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Stamattina la sentenza

Violenza sessuale sulla convivente, assolto

L'avvocato Maria Rita Sermoneta

L'avvocato Maria Rita Sermoneta

Il pm Renzo Petroselli

Il pm Renzo Petroselli

Sette anni fa denunciò il suo convivente per violenza sessuale. Questa mattina, l’assoluzione perché il fatto non sussiste.

Termina così la vicenda giudiziaria scaturita dal burrascoso rapporto tra due conviventi residenti a Viterbo.

Lei lo querela nel 2005 per abusi sessuali e maltrattamenti in famiglia. Lui finisce alla sbarra, davanti al collegio dei giudici tribunale di Viterbo (presidente Gaetano Mautone, a latere Eugenio Turco e Rita Cialoni).

Ma contro l’uomo c’è solo la testimonianza della madre di lei, che descrive il genero come “manesco”, e quella della presunta vittima, che parla di tre rapporti sessuali estorti. Dichiarazioni che, a detta del pm Renzo Petroselli, potevano essere forse dettate da un periodo di profonda crisi della coppia, probabilmente superata dato che i due, secondo le indagini, vivrebbero insieme in Germania.

Motivo in più che ha convinto la terna giudicante ad accogliere l’unanime richiesta di assoluzione, avanzata tanto dall’accusa quanto dalla difesa, rappresentata dall’avvocato Maria Rita Sermoneta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

10 gennaio, 2012

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564