--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Pescia Romana - Carabinieri

Riciclaggio di camion, due in manette

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Una pattuglia dei carabinieri

– Riciclaggio di mezzi, due in manette.

I carabinieri di Pescia Romana hanno arrestato un 33enne, siciliano di origini tunisine, e un 21enne, piemontese, con l’accusa di riciclaggio.

Gli arrestati sono stati scoperti mentre cercavano di trasportare la motrice di un camion in Campania per essere, ipotizzano i militari, rivenduta sul mercato illecito dell’usato.

L’attività ha avuto inizio nel corso di un normale controllo alla circolazione che vedeva la pattuglia di Pescia Romana impegnata in un servizio preventivo.

I carabinieri con il comandante della stazione maresciallo Ferraro, visto il mezzo stranamente in sosta, hanno deciso di controllarlo. All’improvviso gli occupanti hanno tentato la fuga nei campi.

Ma di lì a poco sono stati rintracciati e bloccati dai militari, coordinati dal maresciallo Ferraro, integrati anche da equipaggi delle stazioni vicine che l’operatore della centrale operativa di Tuscania aveva allertato.

A questo punto, i carabinieri nel controllare minuziosamente il veicolo per capire il perché di tanta fretta, hanno notato che l’etichetta di revisione apposta sul cronotachigrafo aveva una targa differente da quella effettivamente posizionata sul veicolo.

Dalle successive indagine sarebbe emerso che la motrice, rubata, la scorsa estate a una ditta di autotrasporti di Latina, era stata modificata apponendo targhe e stemmi identificativi di un autocarro identico appartenente ad una società di autotrasporti con sede a Torino.

Al momento, i carabinieri del maresciallo Ferraro sono impegnati a verificare ulteriori eventuali complici dei due fermati.


Condividi la notizia:
20 febbraio, 2012

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR