--

--

Pigi-Battista-560x60

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Serra (Pd) a Marini: "Qualsiasi soluzione ora, se mai verrà, sarà tardiva, irta di difficoltà e piena di polemiche"

Arsenico, il sindaco doveva pensarci prima

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Francesco Serra (Pd)

Francesco Serra (Pd)

Riceviamo e pubblichiamo – Caro sindaco,

la vicenda dell’arsenico è una di quelle storie che contribuiscono ad allontanare la gente da chi amministra, da chi è stato eletto per affrontare situazioni e problemi che toccano direttamente i cittadini, investendo, in questo caso, addirittura la salute, il bene più, caro che ognuno ha a disposizione.

Era la primavera dello scorso anno quando in consiglio comunale ho presentato una mozione che proponeva sostanzialmente questo: in considerazione della presenza di elevate concentrazioni di arsenico (ben al di sopra dei livelli di sicurezza consentiti) il comune, con procedura d’urgenza, doveva autonomamente provvedere ad installare i dearsenificatori nei pozzi in questione provvedendo successivamente ad ottenere il rimborso delle spese effettuate dalla Regione Lazio.

Vi erano i caratteri d’urgenza (la salute pubblica e l’acqua sana se le pare poco!), erano stati forniti i riferimenti normativi per attuarla come per altro fatto in altri comuni limitrofi. La minoranza, in particolare noi del partito democratico che proponevamo questo iter avremmo plaudito al suo operato ed appoggiato celermente in consiglio comunale l’approvazione.

La soluzione era pronta, portata su un piatto d’argento con l’importante collaborazione della minoranza che, come vede, non fa solo polemiche ed opposizione ma propone soluzioni.

Avrebbe risolto un problema importante, avrebbe fatto bella figura e non saremmo certo stati noi a condannarla per le spese effettuate e certamente neanche i cittadini di Viterbo.

Un anno fa, in quella sede, lei e la sua maggioranza avete bocciato la nostra proposta.

Si è trincerato, come vedo fa tuttora, appellandosi alla Regione Lazio, all’assessorato all’ambiente, alla presidente Polverini, che dal dicembre 2010 ha, su questo tema, ha poteri commissariali e che da allora a tutt’oggi non mi pare abbia risolto la questione.

Come dicevo, concludendo, ha perso una bella occasione, l’ennesima, per dimostrare efficienza, concretezza e ottenere la necessaria fiducia dei cittadini che l’hanno eletta.

Qualsiasi soluzione ora, se mai verrà, sarà tardiva, irta di difficoltà e piena di polemiche quando ne riparleremo in consiglio comunale.

Ne potevamo fare tutti a meno.

Francesco Serra
Consigliere comunale del Partito democratico

13 marzo, 2012

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR