Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Agente penitenziario a giudizio per lesioni su un detenuto - Il Sappe: "E' un professionista con la p maiuscola"

Il sindacato: “Non crediamo a una sola parola”

Condividi la notizia:

Una pattuglia della polizia penitenziaria

Il carcere di Viterbo a Mammagialla

Riceviamo e pubblichiamo – Rimaniamo sbigottiti da quanto appreso attraverso gli articoli pubblicati circa le dichiarazioni rese da un ex detenuto durante le fasi di un procedimento penale.

Sin da ora diamo la nostra massima solidarietà a chi ogni giorno con professionalità e abnegazione presta servizio con il difficile compito di agente della polizia penitenziaria.

In particolare il collega additato dall’ex detenuto risulta da anni di sacrificio e duro lavoro, un operatore stimato, serio e responsabile.

Un professionista con la “p” maiuscola, attento e dotato di spiccato valore morale e senso di umanità. Non crediamo assolutamente in alcuna delle parole dette.

Attendiamo fiduciosi un attento e accurato lavoro da parte dell’apparato giudiziario affinché la verità emerga e sia fatta luce su dei fatti che gettano fango sull’intero sistema penitenziario.

Non crediamo che l’intero sistema, agenti, medici e altri operatori siano quanto dipinto dal detenuto. Al contrario viviamo quotidianamente un ambiente fatto di innumerevoli difficoltà e criticità risolte sempre grazie alla professionalità ed alla serietà della polizia penitenziaria e degli altri operatori del mondo penitenziario.

Appare troppo facile gettare fango su padri di famiglia che ogni giorno servono lo Stato con grandi rischi e grosse difficoltà operative.

Purtroppo quasi sempre fa più notizia una dichiarazione farneticante resa da un detenuto che magari entra e esce dal carcere con molta frequenza che una vita salvata da un agente della polizia penitenziaria.

Luca Floris
Segretario provinciale Sappe (Sindacato autonomo polizia penitenziaria)


Condividi la notizia:
17 maggio, 2012

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR