--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Dieci mesi per la donna che si scontrò con la motociclista Katia Pellizzari, morta dopo due giorni

Incidente mortale in viale Trieste, un patteggiamento

Condividi la notizia:

Katia Pellizzari, la giocatrice morta in un incidente

Katia Pellizzari, la giocatrice morta in un incidente

– Ha patteggiato dieci mesi con la condizionale la 45enne alla guida dell’auto che, il 7 aprile 2011, si scontrò contro Katia Pellizzari, motociclista viterbese.

La donna, 37enne, barista al teatro Unione, giocatrice e allenatrice di calcio a cinque, morì due giorni dopo a Belcolle.

Questa mattina, l’udienza preliminare davanti al gup del tribunale di Viterbo Francesco Rigato, che ha accolto l’istanza di patteggiamento dei legali dell’automobilista, Giovanni Labate e Gianfranco Del Corto. La donna doveva rispondere di omicidio colposo.

Parti civili i familiari della vittima: la sorella, assistita dall’avvocato Giuseppe Picchiarelli e i genitori, affidatisi a Barbara Casini, del foro di Roma.

L’incidente avvenne alle 7,30 del 7 aprile, a Viterbo. Katia percorreva viale Trieste a bordo della sua moto quando, improvvisamente, si scontrò con l’auto guidata dalla donna, anche lei viterbese di circa quarant’anni.

Un impatto violentissimo, che fece arrivare Katia all’ospedale Belcolle in condizioni disperate. Muore quarantott’ore dopo, tra il cordoglio di familiari, amici e del mondo calcistico viterbese, in cui la 37enne era pienamente inserita, in qualità di arbitro, segretaria e team manager dell’Asd Lubriano.


Condividi la notizia:
17 maggio, 2012

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR