Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Operazione Casa dolce casa - Interrogato per due ore dal pm Paola Conti

Tangenti, Vizzini in Procura

Condividi la notizia:

Ugo Vizzini

Interrogatorio in Procura per Ugo Vizzini.

L’ex dirigente del Sicet (Sindacato inquilini case e territorio) provinciale, indagato per associazione a delinquere finalizzata alla concussione nell’inchiesta sulle tangenti per occupare case dell’Ater, è comparso venerdì pomeriggio davanti agli inquirenti viterbesi.

Il suo colloquio col pm Paola Conti, iniziato intorno alle 15,30, è durato all’incirca un paio d’ore. Ma non è finito: la prossima settimana Vizzini dovrà tornare nella Procura di via Falcone e Borsellino per un nuovo confronto con il magistrato.

L’inchiesta che ha portato Vizzini ai domiciliari è quella sugli alloggi Ater fatti occupare abusivamente in cambio di mazzette. L’ex responsabile del Sicet vi si sarebbe inserito come “procacciatore” di aspiranti inquilini, disposti anche a pagare pur di vedersi assegnata una casa. Un ruolo che Vizzini avrebbe potuto ricoprire proprio grazie al suo incarico di dirigente sindacale.

Nulla trapela sui contenuti del colloquio di venerdì. Il magistrato avrà sicuramente voluto scendere nei particolari di quel presunto meccanismo corruttivo che avrebbe coinvolto almeno altre due persone, oltre a Vizzini.

Una è il dipendente Ater Antonio Iezzi, 56enne di Capranica, anche lui agli arresti domiciliari. Secondo le indagini, avrebbe sfruttato il suo impiego per segnalare gli immobili “liberi” e, quindi, occupabili.

L’altro è il 23enne Cesare Cataldi, presumibilmente addetto allo sfondamento delle porte degli alloggi popolari.

L’inchiesta è partita a febbraio, dopo la denuncia di una donna che aveva ricevuto una richiesta di denaro per ottenere una casa popolare.


Condividi la notizia:
13 maggio, 2012

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR