--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Maxioperazione dei carabinieri - Tra gli obiettivi anche tre palestre

Usura e droga, quaranta arresti

Condividi la notizia:

I carabinieri

– Usura e droga, quaranta arresti.

Dalle prime luci dell’alba, i carabinieri della compagnia di Viterbo stanno notificando un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 40 persone, con l’accusa, a vario titolo, di spaccio di sostanze stupefacenti e anabolizzanti, usura, estorsione, furto e sfruttamento della prostituzione.

Tutte queste persone avrebbero costituito un sodalizio criminale operante nella Tuscia e nel Ternano con il quale avevano creato una vasta rete di spaccio con canali di rifornimento dello stupefacente riconducibili a trafficanti operanti nella Capitale e nel Nord Italia.

112 le perquisizioni, tuttora in corso, nei confronti degli arrestati e di altri indagati, tra le province di Roma, Viterbo, Perugia, Piacenza, Terni e Cremona. Tra gli obiettivi anche tre palestre.

L’attività investigativa, iniziata a gennaio 2011, è stata coordinata dal pm Stefano D’Arma della Procura della Repubblica di Viterbo e ha consentito di fare luce su una vasta organizzazione che avrebbe controllato lo spaccio di cocaina nella provincia di Viterbo finanziando tale attività anche con i proventi derivanti da estorsioni e usura a danno di gestori di strutture alberghiere e bar, nonché dallo sfruttamento della prostituzione.

In un’occasione una ragazza straniera sarebbe stata violentata dal suo aguzzino per costringerla a lavorare in strada.


Condividi la notizia:
28 maggio, 2012

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR