--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Trasferta in Usa - Interviene Sposetti

“Diretta imbarazzante”

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Ugo Sposetti

Riceviamo e pubblichiamo – La diretta di Buongiorno Regione andata in onda questa mattina, giovedì 7 giugno 2012, dalla sala Regia di Palazzo dei Priori a Viterbo è stata alquanto imbarazzante.

Qualunque spettatore, soprattutto coloro che si interessano delle vicende viterbesi, all’annuncio che la trasmissione si sarebbe occupata del Tuscia Opera Festival e della sua trasferta in America (da cui il nome Italian Opera Festival), si sarebbe aspettato dalla Rai un servizio equilibrato. Negli ultimi giorni, infatti, la stampa locale è stata pressoché monopolizzata dalle polemiche relative al presunto spreco di denaro pubblico collegato proprio al viaggio in California, per la presenza di amministratori locali con mogli al seguito, giornalisti e persone di cui si chiedevano i motivi della partecipazione, chi avesse pagato e quanto. Polemiche di cui la redazione del Tg3 Lazio era ben al corrente, avendone dato conto nel corso della rassegna stampa mattutina, leggendo le pagine de Il Messaggero.

Non sta a me replicare a quei quesiti. Sta invece a me, soprattutto nella veste di cittadino, aspettarmi che la Rai, in quanto televisione pubblica, non dico fornisca risposte ma perlomeno ci provi, ponendo domande a chi quelle risposte può darle.

Invece, con profonda amarezza, ho constatato che il parterre di ospiti – il sindaco di Viterbo Giulio Marini, l’assessore provinciale alle Politiche giovanili Paolo Bianchini, il direttore artistico del festival Stefano Vignati, Claudio Ferri dello staff del Tuscia Opera Festival e la costumista Viviana Ginebri – era assolutamente sbilanciato, offrendo solo l’aspetto trionfalistico della manifestazione. Per dare un quadro completo, sarebbe bastato invitare qualche membro dell’opposizione in Comune o, più semplicemente, qualcuno degli esponenti della maggioranza di centrodestra, che pure in questi giorni hanno criticato la kermesse e le modalità con cui il Comune di Viterbo assegna i fondi per la cultura.

La giornalista Lisa Marzoli non solo non ha posto alcuna domanda, limitandosi a una conduzione che definire molto accomodante è un eufemismo, ma rispondendo ai rilievi mossi da studio dal conduttore Lazzaro Pappagallo – che ha ricordato le polemiche, chiedendo che gli ospiti viterbesi ne dessero conto – si è limitata a dire: “Non avremmo voluto entrare in queste polemiche”, per poi passare il microfono al maestro Vignati per una autodifesa alquanto facile. Insomma, con la diretta di Buongiorno Regione di questa mattina la Rai è venuta meno alle basilari regole della deontologia giornalistica e ai suoi compiti di servizio pubblico nei confronti dei cittadini.

Ugo Sposetti
Deputato del Pd e capogruppo al consiglio comunale di Viterbo


Condividi la notizia:
7 giugno, 2012

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR