--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Vetralla - Poteva finire in tragedia lo scontro con il camion sulla Cassia Sud

L’autobus sventrato dall’impatto

Condividi la notizia:

L'autobus sventrato

L'autobus sventrato

L'autobus sventrato
L'autobus sventrato
L'autobus sventrato
L'autobus sventrato
L'autobus sventrato

– Un autobus sventrato, più di quaranta feriti e una strada completamente bloccata al traffico per diverse ore (fotocronaca 1 * fotocronaca 2 * video).

E’ questo il bilancio dell’incidente di ieri mattina tra un camion e un pullman di linea della Cotral avvenuto intorno alle 7,40 alle porte di Vetralla.

Un impatto frontale e violentissimo che avrebbe potuto avere conseguenze apocalittiche.

L’autobus, infatti, era pieno di ragazzi che dai paesi della provincia stavano raggiungendo il capoluogo per andare a scuola. Lo schianto con il camion è avvenuto frontalmente e ha fracassato il vetro anteriore del pullman.

Le volanti della polizia, i vigili del fuoco e la forestale hanno bloccato il traffico per liberare la strada con più facilità. L’autobus era completamente sventrato nella sua parte anteriore. La carrozzeria esterna si è accartocciata su se stessa ed è finita contro i primi sedili dei passeggeri. Distrutta la macchinetta obliteratrice, gli specchietti e lo spazio riservato all’autista.

Il camion, anche questo molto compromesso nella parte anteriore della cabina in seguito allo scontro, ha perso parte del carburante e gli addetti ai lavori hanno dovuto cospargere l’asfalto con della terra in attesa che i mezzi fossero rimossi del tutto.

Sul luogo dello scontro, avvenuto al chilometro 68,900 della Cassia Sud, sono intervenute le pattuglie della polizia strada per gli accertamenti del caso, otto mezzi di soccorso, tra automediche e ambulanze, e la forestale in ausilio per la gestione della viabilità.

I feriti, che dalle prime indiscrezioni sembrano raggiungere appena la trentina, sono poi risultati essere 43 anche se nessuno di loro ha riportato ferite gravi. I sanitari del 118, intervenuti immediatamente, hanno trasportato tutte le persone coinvolte al pronto soccorso dell’ospedale di Belcolle dove è stata attivata la maxi emergenza.

Dalle 8 alle 10,10 tutti i pazienti sono stati visitati e classificati con i codici propri della procedura di triage. A circa dieci feriti è stato assegnato il codice giallo. Per gli altri è bastato il codice verde. Due pazienti sono stati ricoverati per fratture articolari e per traumi addominali. Il più grave di tutti è stato giudicato guaribile in 30 giorni.

Le cause sono ancora in corso di accertamento da parte degli agenti della polizia stradale, sul posto da questa mattina per i rilievi.


Condividi la notizia:
2 giugno, 2012

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR