Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

40 arresti - Ieri gli ultimi colloqui col gip degli indagati ai domiciliari

Operazione Drago, chiusi gli interrogatori

Condividi la notizia:

Gli arrestati
Clicca sulle foto per ingrandire

Gli arrestati

Gli arrestati
Gli arrestati
Gli arrestati
Gli arrestati

Il maresciallo Lonero, il capitano Gesmundo e il capitano Martufi

Il maresciallo Lonero, il capitano Gesmundo e il capitano Martufi

Il capitano Giovanni Martufi, comandante del nucleo investigativo

Il capitano Giovanni Martufi, comandante del nucleo investigativo

Il capitano Raffaele Gesmundo, comandante della compagnia di Viterbo

Il capitano Raffaele Gesmundo, comandante della compagnia di Viterbo

Il maresciallo Paolo Lonero, comandate della stazione di Soriano nel Cimino

Il maresciallo Paolo Lonero, comandate della stazione di Soriano nel Cimino

Le sostanze dopanti

Le sostanze dopanti

Le sostanze dopanti
Le sostanze dopanti

La droga

La droga

Un bilancino di precisione

Un bilancino di precisione

Alcuni assegni sequestrati

Alcuni assegni sequestrati

– Operazione Drago, chiusi gli interrogatori.

Sono stati ultimati ieri gli interrogatori di garanzia dei 40 arrestati dell’operazione Drago.

L’ultima tranche di venerdì mattina è stata interamente dedicata ai dieci agli arresti domiciliari. Tutte posizioni decisamente più marginali rispetto agli altri trenta, tuttora in carcere, che avrebbero fatto parte del sodalizio scoperchiato dall’Arma viterbese.

Droga, furti, usura, estorsione, traffico di anabolizzanti, sfruttamento della prostituzione e violenza sessuale le accuse formulate, complessivamente, dalla Procura di Viterbo. Per un totale di oltre 300 capi di imputazione.

Diverse le strategie delle difese. Alcuni hanno risposto a tutte le domande del gip Franca Marinelli. Altri avrebbero scelto la linea del silenzio.

Gli interrogatori si sono svolti nel tribunale viterbese, dalle 9,30 alle 12,30.

Già lunedì la maggior parte degli avvocati dovrebbe depositare le proprie istanze di scarcerazione o alleggerimento delle misure cautelari, che passeranno prima al pm Stefano D’Arma e poi al gip per la decisione.


Condividi la notizia:
2 giugno, 2012

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR