--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Civitella d'Agliano - L'idea del Comune per scongiurarne la chiusura

Scuola a rischio, un assegno a chi si iscrive

Condividi la notizia:

Roberto Mancini, sindaco di Civitella d'Agliano

Roberto Mancini, sindaco di Civitella d'Agliano

Riceviamo e pubblichiamo – La scuola elementare di Civitella D’Agliano al centro dell’attenzione del consiglio straordinario indetto per martedì 12 giugno.

A causa del ridotto numero di bambini che si iscriveranno a settembre, alla prima classe della scuola elementare del paese viene scongiurata, da parte di tutta l’amministrazione comunale, la possibile chiusura causata dal non raggiungimento del numero minimo per classe (15 alunni rispetto alle 10 iscrizioni previste). Un danno rilevante per il paese, per le famiglie, per l’intera comunità. E non solo.

Anche l’aspetto economico non può di certo essere sottovalutato. Il ministero, la Regione e il Comune hanno investito, in tre anni, per la costruzione del nuovo complesso scolastico ben 700mila euro. Il non raggiungimento di un numero non può portare al fallimento di un progetto così grande come quello dell’istruzione. I bambini, i soggetti più vulnerabili, sarebbero i primi a uscirne penalizzati. “Lotterò – commenta il sindaco Roberto Mancini – con tutte le mie forze, e auspicando alla ragionevolezza dei diretti interessati, per evitare la chiusura del plesso. Ai bambini non si può fare questo torto”.

Al consiglio, con molta probabilità, oltre alla presenza di un folto numero di genitori, prenderanno parte anche alcune sigle sindacali, a tutela delle maestre che, nel peggior caso delle ipotesi, vedrebbero a rischio il proprio posto di lavoro. “Ci teniamo a sensibilizzare l’intera comunità e le zone limitrofe – aggiunge l’assessore alla Cultura Gian Marco Lupaccini – su un problema rilevante e, soprattutto, di interesse collettivo. E’ facoltà delle dirigenti scolastiche fare progetti per mantenere la classe a Civitella, magari (come permette la legge) con distaccamenti, solo per un anno, a Bagnoregio o a Castiglione in Teverina”.

Ed è proprio per venire incontro alle esigenze di tutti che il Comune di Civitella d’Agliano, esclusivamente per l’anno scolastico 2012/13, con la finalità di incentivare le iscrizioni alla prima classe della scuola primaria, e fornire un contributo alle famiglie per affrontare le spese relative alla iscrizione scolastica dei propri figli (libri di testo integrativi, materiali didattici, tasse scolastiche, trasporto) mette a disposizione degli studenti iscritti alla prima classe un assegno di studio, per iscrizione e frequenza dai 500 ai 1500 euro.

Comune di Civitella d’Agliano


Condividi la notizia:
11 giugno, 2012

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR