Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montalto di Castro - L'ex sindaco Salvatore Carai polemizza: "E' merito nostro"

“Non andrò all’inaugurazione del teatro”

Condividi la notizia:

Salvatore Carai

Salvatore Carai

Il sindaco di Montalto Sergio Caci

Il sindaco di Montalto Sergio Caci

Riceviamo e pubblichiamo – Non andrò all’inaugurazione del teatro comunale di Montalto di Castro.

Martedì prossimo si inaugurerà il teatro di Montalto di Castro che io, nei miei dieci anni da sindaco ho fortemente voluto e con la mia amministrazione abbiamo realizzato.

Il teatro è stato oggetto di aspre critiche da parte di coloro che attualmente amministrano Montalto di Castro, tanto odiato perché, a loro dire, inutile sperpero di denaro pubblico. Hanno insistito, mentendo e sapendo di mentire, che sarebbe costato 12 milioni di euro soltanto per attrarre dei voti, hanno detto che sarebbe stata una orribile costruzione e che lo spazio su cui sorge avrebbe potuto essere destinato ad altro, hanno detto che costruire un teatro a Montalto sarebbe stata un’operazione inutile.

Oggi che amministrano il Comune  il teatro è diventato un fiore all’occhiello della loro amministrazione e faranno una cerimonia in grande stile tra di loro escludendo i concittadini.

Adesso che sono loro ad amministrare possono ammettere che il teatro è costato 5 milioni di euro di cui 600mila finanziati dalla Regione Lazio per gli arredi, già pagati e che ancora devono essere incassati dal Comune.

Ebbene proprio gli amministratori regionali, che ancora non hanno saldato il loro debito con il Comune, saranno in prima fila e occuperanno i posti migliori per lo spettacolo inaugurale.

Il sindaco mi aveva assicurato che avremmo concordato insieme lo svolgimento di questa inaugurazione e, pertanto, avevo intenzione di esprimere in quella sede la mia opinione su quanto fosse importante che i montaltesi fossero presenti allo spettacolo, d’altronde sono stati i montaltesi che hanno pagato il teatro.

Avrei proposto più giornate inaugurali dedicate alla popolazione che avrebbe potuto vedere gli spettacoli prenotandosi e poi una serata finale con la presenza delle autorità. Invece mi è arrivato un semplice invito come consigliere comunale e ho saputo che tutti i posti sono stati già occupati dagli inviti dei loro parenti ed amici.

Il lancio di un teatro è importante perché da questo dipende anche il suo successo; avevamo pensato di dare alla cosa una risonanza rilevante sui media ed un aspetto elegante a tutta la manifestazione ed avevamo già preso accordi con la famiglia Gassman che si era resa disponibile a venire a Montalto. Invece, purtroppo, sembra di assistere all’inaugurazione di una sagra delle banalità.

Poteva essere una bella scommessa, peccato che è caduta nelle mani di amministratori incompetenti.Ci vuole apertura mentale e grande rispetto per la cultura per riuscire ad apprezzare un’opera come questa. Noi montaltesi abbiamo perso un’occasione. Non andrò, quindi, all’inaugurazione del teatro e tutto quello che posso fare è mettere a disposizione dei miei concittadini i miei due posti ad invito.

Salvatore Carai


Condividi la notizia:
15 luglio, 2012

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR