Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

TW-cliccami-560x60-due-colori

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Al via il meeting internazionale di atletica

– Tutto è pronto per l’incontro internazionale di atletica leggera tra le città di Amsterdam, Granada, Londra e Viterbo.

La manifestazione in programma presso il campo sportivo scolastico nelle giornate di venerdì 7 settembre, con inizio gare alle 15,30 e sabato 8 settembre con inizio gare alle 9,30. Il campo scuola di Viterbo del direttore Chiusaroli Massimo si presenta in grande spolvero, pronto ad accogliere i 120 atleti che daranno vita ad una due giorni di sano agonismo tra le nazioni.

Viva soddisfazione hanno manifestato i responsabili delle rappresentative ospiti, che nel visitare la città di Viterbo ne hanno potuto apprezzare la bellezza, soprattutto in questo particolare periodo delle feste padronali. In particolare i dirigenti spagnoli hanno voluto sottolineare le affinità con la loro città di Granada, anch’essa “antica” e nobile come la nostra. I dirigenti inglesi ed olandesi hanno evidenziato la bellezza paesaggistica di Viterbo e i suoi dintorni, sono stati particolarmente colpiti dalla suggestiva cornice di Villa Lante e del Bulicame.

Sul piano agonistico, ottimi tempi di accredito soprattutto dei velocisti inglesi tra cui spicca il velocista Idrisch Ojriye che si presenta al via con un 10.61 nei 100 e 21.45 nei 200; ma l’inglesi si presentano nel mezzofondo con tempi interessanti, in particolare l’atleta Giordan Stokes al via con 3’56”4 nei 1500m, mentre gli spagnoli sembrano imbattibili negli ostacoli.

Le ragazze olandesi di Amsterdam insieme alle inglesi non sono da meno dei loro colleghi maschi; le velociste londinesi Michelle Watson 12”2 sui 100m e 25”8 nei 200m, la mezzofondista Moniques Davis e le ostacoliste Aisha Naibe-Wey e Rebecca Zelic, fortissimi sia nei 100 che nei 400 hs, tra le olandesi Albertine Veermer accreditata di 57”76 nei 400m e 2’19”34 negli 800m, tenterà la vittoria in entrambe le specialità.

La compagine viterbese messa in campo dal nostro fiduciario tecnico Monica Condurelli si presenta con qualche assenza di troppo dovuta ad infortuni ma comunque si mostra piuttosto compatta ed omogenea soprattutto nei concorsi, ed in grado nella classifica finale di contrastare i forti spagnoli ed olandesi; mentre, la vittoria finale non dovrebbe sfuggire ai forti londinesi che in base alle iscrizioni restano i grandi favoriti delle manifestazione.

Soddisfazione infine viene espressa dai presidenti delle società viterbesi presenti, Ermanno Tronti e Fabrizio Maiolati per l’Alto Lazio, Massimo Perugini per l’Atletica 90 Tarquinia e Giuseppe Misuraca per l’Atletica Zona olimpica Viterbo, riguardo la possibilità che hanno i nostri giovani di confrontarsi con compagini molto quotate.

La manifestazione è valida come “Secondo memorial Andrea Checchia”, in onore del quale verranno premiati i migliori risultati tecnici sia maschili che femminili del meeting.

Infine, sono pervenute numerose adesioni al convegno nazionale che si terrà a margine del meeting internazionale; infatti, alle 18.30 di venerdì 7 settembre presso la palestra del campo scuola, i tecnici della nazionale italiana Francesco Angius ed Andrea Presacane parleranno sul tema “Presupposti metodologici e pratici dell’attività giovanile”.

L’appuntamento per tutti, atleti, tecnici ed appassionati è per le 15,30 di venerdì 7 settembre presso il campo scuola dove agli ordini del fiduciario del gruppo giudici gare di Viterbo Francesco Farnetti prenderà il via la manifestazione dopo una breve cerimonia inaugurale.

6 settembre, 2012

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564