- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Ho avuto occasione di fare chiarezza”

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Marini esce dalla procura [3]

– “Oggi ho fatto una nuova esperienza”. Giulio Marini tira fuori quel poco di buono che se ne può trarre da una convocazione in procura [4]. Di sicuro non il primo posto che verrebbe in mente dove passare cinque ore (fotocronaca [5]video [6]). Per il sindaco l’ipotesi di reato è di abuso d’ufficio nell’ambito dell’inchiesta sullo stand di Vinitaly [7].

“Mi mancava – dichiara  Marini – è durato a lungo, ma non è stato così tremendo. In un clima sereno ho avuto occasione di fare chiarezza. Ho fatto anche questo”.

Marini si dice sereno. “Lo sono stato fin da quando me lo hanno comunicato. Sempre”. Ma non entra nello specifico della lunga chiacchierata e sui motivi della convocazione.

E mentre lui parlava con il pm Siddi, l’assessora regionale Angela Birindelli si dimetteva. “Credo che dopo tutte queste difficoltà Angela abbia fatto bene a prendere questa decisione – spiega Marini – perché rappresenta la presa di distanza da un coacervo di veleni, che hanno colpito lei, ma anche tutti noi”.

Troppo sotto pressione. “E’ stata una scelta di natura personale, da persona che non fa politica. Tutto quanto è avvenuto in questi ultimi mesi ha pesato. Si è sentita sotto pressione, ha pesato e a un certo punto ha preso una decisione in autonomia”.

Angela Birindelli non esclude, dopo avere chiuso l’esperienza in regione e magari aver fatto passare un po’ di tempo, di rimanere in ambito politico.

“E’ una sua scelta – precisa il sindaco – se le è piaciuta può continuare. Io non credo che le sia piaciuta tanto”.

L’ex assessora all’Agricoltura è arrivata a ricoprire un ruolo importante non avendo alle spalle una grande esperienza politica. Le sarà pesato doppiamente quanto le è capitato.

“I presupposti – dice ancora Marini – erano quelli di sostenerla nella sua attività politica. Poi per problemi di natura personale non è stato più fatto, c’è stato un cambiamento”.

Alle dimissioni arrivate ieri, Angela Birindelli pensava già da tempo. “Dopo un lungo calvario – ricorda il primo cittadino – ha resistito per sei mesi. Lo ha fatto per non creare problemi alla presidente Renata Polverini per la sostituzione e far rimanere in piedi il quadro politico. Penso che da oggi sarà più serena”.

Sul fronte Comune, ancora nulla sulla giunta a sei. “Non ho avuto la possibilità di parlare con gli assessori che potrebbero rimanere e con gli altri. E’ un passaggio necessario. Lo devo a tutti. In ogni caso, la giunta c’è per le normali attività.

Se mi tranquillizzo e nel frattempo aspetto un po’ non muore nessuno. Anche perché nel chiamare gli assessori devo dare loro serenità, ma se quello sereno non sono io, non posso dare loro il sostegno che si aspettano”.

L’ipotesi di giunta che con tutta probabilità sarà varata non cambia:Luigi Maria Buzzi, unica novità del gruppo, Maria Antonietta Russo, sola donna sopravvissuta al taglio da dieci a sei, Claudio Ubertini, Paolo Muroni, Massimo Fattorini e Sandro Zucchi. Ne escono cinque. Enrico Maria Contardo, Chiara Frontini, Vittorio Galati, Giovanni Bartoletti e Daniele Sabatini. Per lui nulla da fare. Sandro Zucchi non molla e lo spazio in giunta non c’è.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [8]
  • [1]
  • [2]