--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

L'allarme della polfer: "Sempre più giovani spacciano per fare soldi"

Droga, minorenne attraversa i binari per sfuggire alla polizia

Condividi la notizia:

I poliziotti della polfer

I poliziotti della polfer

Attraversa i binari per sfuggire alla polizia, preso minorenne.

Il 13 ottobre, verso le 22, una pattuglia della Polfer di Viterbo, durante la vigilanza scalo alla stazione di Bracciano, ha notato la presenza di due giovani dall’atteggiamento sospetto.

Alla vista degli agenti, uno dei due, che aveva fatto il gesto di nascondere  qualcosa in tasca, si è alzato dal sedile del treno e si è messo a correre velocemente, anche a rischio della sua stessa incolumità.

Infatti, ha attraversato i binari e dopo aver raggiunto l’esterno della stazione, ha affrettato il passo tra le vie cittadine.

La Polfer senza perderlo mai di vista, si è lanciata al suo inseguimento. Nella fretta, il cellulare che il ragazzo teneva in tasca è caduto. Più avanti, ha gettato un involucro di cellophane sotto un’auto parcheggiata. Entrambi gli oggetti sono stati  raccolti e visionati. Nell’involucro è stata trovata una modica quantità di stupefacente del peso complessivo di 30 grammi. Analizzata nel laboratorio dei carabinieri, è risultata positiva ai cannabinoidi e, in particolare, marijuana.

Il padre del ragazzo, risultato minorenne, ha riconosciuto il cellulare smarrito come quello del figlio. La perquisizione domiciliare ha dato esito negativo. Del fatto è stato informato il pm di turno dei minori.

Il ragazzo, risultato irreperibile per tutta la notte, è stato denunciato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio.

Il giorno dopo un’altra pattuglia della Polfer ha rintracciato immediatamente un minorenne, allontanatosi poco prima dalla casa famiglia a cui era stato affidato.

Scattate le ricerche, il ragazzino è stato rintracciato nella stazione di Porta Romana. Il minore ha cercato di dileguarsi e confondersi tra i passeggeri in attesa del treno per Roma, ma è stato bloccato e trattenuto negli uffici della Polfer, per poi essere affidato agli assistenti sociali.

I servizi dei giorni scorsi testimoniano l’incessante vigilanza a bordo dei treni messa in atto dalla polizia ferroviaria. Controlli che non si limitano alla tutela dei viaggiatori, alla ricerca di persone scomparse o allontanate, ma comprendono anche il contrasto del consumo di droghe da parte di giovanissimi, nei giorni feriali e festivi.

I sequestri di droga e denaro, trovati in mano a ragazzi minorenni o appena maggiorenni, hanno evidenziato che i giovani, affrontano le conseguenze penali a cui si incorre per l’attività di spaccio e pur di arrotondare la paghetta, diventano pusher, scegliendo di immischiarsi in traffici pericolosi perché infatuati da lauti e illeciti guadagni.


Condividi la notizia:
18 ottobre, 2012

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR