Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Il Pd replica al gruppo "Per Orte"

E’ più facile gridare senza proporre nulla…

Condividi la notizia:

Riceviamo e pubblichiamo – Non comprendiamo le accuse politiche e le insinuazioni, anche volgari, sul nostro conto e sui nostri due consiglieri comunali, Angelo Zeppa (capogruppo) e Stefano Calcagnini, da parte del gruppo “Per Orte” (Giuseppe Picchiareli e Gianrenato Nori) contenute nel loro recente comunicato, che evidenziano un palese nervosismo politico di cui ne avremmo volentieri fatto a meno, soprattutto perché provenienti da esponenti che dovrebbero condividere con noi ideali e visione della società.

E’ nostra intenzione comunque non alimentare la polemica, in quanto preferiamo sempre il confronto aperto e leale e non ci appartiene l’idea di dover “demonizzare” chi la pensa diversamente da noi.

Tuttavia, per amore della verità e per rispetto dei cittadini, non possiamo esimerci dal constatare la strumentalità di alcune posizioni dei rappresentanti di “Per Orte”, quando si tenta di spacciare la nostra ferma opposizione, che spinge sino all’abbandono dell’aula, come cedimento alla maggioranza o un voto difforme dal loro come collusione, giacché i nostri consiglieri comunali rappresentano e hanno sempre rappresentato in consiglio comunale le posizioni decise collegialmente dal Pd locale.

Lo stesso dicasi per le assenze dei nostri consiglieri, giustificate da motivi personali, cosa ben diversa dalle assenze strategiche di chi sarebbe stato in grave imbarazzo a votare contro atti e provvedimenti di cui, da altra sponda, ne era stato l’artefice nella precedente giunta.

Dal nostro canto, continueremo a seguire la strada di un’opposizione costruttiva e mai pregiudiziale (vedi ad esempio la nostra posizione storica e mai immutata di contrarietà alla variante generale del piano regolatore), nel merito delle questioni, anche se più impegnativa: è più facile limitarsi a “gridare” e “votare contro” senza proporre nulla.

Per questo motivo proseguiremo l’attività di confronto aperto con la cittadinanza, con l’obiettivo di rappresentare con correttezza e onestà intellettuale i reali problemi della comunità ortana e restituirle il ruolo di “protagonista consapevole” delle scelte riguardanti il nostro territorio.

Ecco perché non comprendiamo come si possa polemizzare sulle nostre iniziative che hanno registrato un’ampia partecipazione popolare (centrali idroelettriche, centrale a biogas, nostre proposte contro l’aumento del servizio scuolabus e mensa scolastica, indagine sulla qualità dei servizi, per citare le ultime).

Non sarà forse proprio l’interesse riscontrato ad alimentare questa reazione scomposta?

A dicembre presenteremo, nell’ambito della conferenza politico programmatica, la nostra proposta di governo della città di Orte, che terrà conto di quanto emerso nella campagna Pd Ascolta avviata da diversi mesi, oltre che dei risultati dell’indagine condotta presso l’intera cittadinanza.

Il nostro auspicio è quello di poterci ancora confrontare lealmente e condividere questo percorso di costruzione di una alternativa di “buon governo” del nostro paese con le forze politiche di centro sinistra e con tutti i cittadini, tenendo sempre presente il valore dell’unità delle forze del cambiamento.

Pd Orte


Condividi la notizia:
31 ottobre, 2012

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR