Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Inchiesta conti Pdl - L'avvocato di Fiorito intervistato da Agorà, su RaiTre - Domani l'interrogatorio di garanzia

Taormina: Tremate, vertici del Pdl…

Condividi la notizia:

L'avvocato Carlo Taormina e il suo assistito Franco Fiorito entrano nella procura di Viterbo

L'avvocato Carlo Taormina e il suo assistito Franco Fiorito entrano nella procura di Viterbo

Franco Fiorito in procura a Viterbo

Franco Fiorito in procura a Viterbo

“I vertici del Pdl stiano attenti perché i contributi regionali a volte tracimano: oltre a essere utilizzati per spese regionali, vanno altrove, anzi ovunque all’interno di un partito”.

Lo ha dichiarato l’avvocato Carlo Taormina in un’intervista rilasciata stamattina su RaiTre ad Agorà.

Il difensore di Franco Fiorito, arrestato dopo lo scandalo dei conti Pdl, annuncia il ricorso al tribunale del Riesame contro l’ordinanza di custodia cautelare del gip Stefano Aprile.

La linea è già stata in parte svelata: Taormina e i colleghi del collegio difensivo punteranno sull’insussistenza dell’accusa di peculato. Per il professore si pone “un problema serio di qualificazione giuridica dei fatti contestati. Corte Costituzionale, Cassazione e Consiglio di Stato convengono per qualificare i fatti come appropriazione indebita e non come peculato”.

Il resto della strategia è ancora da mettere appunto. L’interrogatorio di garanzia è fissato per domani, davanti al gip del tribunale di Roma Stefano Aprile, al procuratore aggiunto Alberto Caperna e al sostituto Alberto Pioletti.

I magistrati romani, intanto, continuano a tenersi in contatto con la procura viterbese e, in particolare, con il pm Massimiliano Siddi, titolare dell’inchiesta sulle fatture false che vede lo stesso Fiorito tra gli indagati.

Questa mattina i pm romani avrebbero incontrato il magistrato viterbese a piazzale Clodio.


Condividi la notizia:
3 ottobre, 2012

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR