--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Vignanello - Soddisfatta Elisa Fochetti, presidente della pro loco

“Festa dell’olio, un risultato andato oltre ogni aspettativa”

Condividi la notizia:

Vignanello

Vignanello

– “Un risultato che è andato ben oltre ogni più rosea aspettativa. La collaborazione fattiva e sinergica tra i vari soggetti coinvolti, come sempre, ha dato i suoi migliori frutti. La Festa dell’olio e del vino novello, nella sua 13esima edizione, ha riscosso un enorme successo di pubblico; i camper, inseriti nel secondo raduno, sono stati 180”.

La presidente della pro loco di Vignanello, Elisa Fochetti, a festa conclusa tira le somme e fa il bilancio di una delle feste più rinomate a livello provinciale.

Gli eventi si sono svolti prevalentemente nel centro del paese. Un’atmosfera medievale ha avvolto i vicoli storici di Vignanello ricreando una rivisitazione degli antichi mestieri. E non solo. Luci calde e un clima accogliente hanno guidato i sensi e il palato durante il “percorso del gusto” all’interno del suggestivo Palazzo Ruspoli allestito per l’occasione.

“Le degustazioni organizzate – commenta Rosato Cioccolini, del Frantoio Cioccolini inserito nella guida – sono state un vero successo di pubblico. I visitatori si sono dimostrati interessati a cercare di capire quali sono le proprietà che possono determinare la riuscita di un olio più o meno buono”.

Una festa, quella dell’olio e del vino novello, che ha creato un vero filo diretto tra produttori e consumatori. “Inoltre quest’anno – spiega Elisa Fochetti – abbiamo ottenuto un riconoscimento che ci ha particolarmente inorgoglito: siamo stati inseriti nel coordinamento delle feste dell’olio della Camera di commercio di Viterbo; un valore aggiunto considerevole per l’arricchimento dell’identità territoriale”.

Una festa all’insegna dei sapori e dei prodotti tipi locali che ha coinvolto tutti: adulti e bambini. Ancora una volta l’esaltazione del vino novello, frutto di un’attenta lavorazione e di grande professionalità, ha raggiunto risultati importanti.

“In tutta la festa – informano dalla cooperativa dei Colli Cimini – abbiamo venduto 1.800 bottiglie di vino; 1.500 sono solo di vino novello, sia rosso che bianco”. Molto bene è andata anche la vendita del ‘Greco’, del ‘Superiore’ e del ‘Molesino’.

“Per l’edizione di quest’anno – conclude la presidente della pro loco – c’è stato un vero e proprio trionfo dell’eccellenza agroalimentare. Siamo molto soddisfatti della piena riuscita della festa. Ci ritroveremo il prossimo anno magari con idee e progetti nuovi da realizzare. Siamo sempre pronti ad accogliere nuove sfide”.


Condividi la notizia:
21 novembre, 2012

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR