--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Farnese - Giovedì 8 novembre

Spi Cgil ricorda l’eccidio al Podere Lucattini

Condividi la notizia:

Riceviamo e pubblichiamo – Importante iniziativa il giorno 8 novembre promossa a Farnese dal sindacato pensionati Italiani della Cgil per ricordare l’eccidio di tre giovani avvenuto il 6 giugno 1944 al Podere Lucattini

La manifestazione inizierà alle ore 11 con la deposizione di una corona commemorativa sul luogo in cui avvenne la fucilazione di tre giovani da parte delle truppe tedesche, il 6 giugno 1944. Gli intervenuti si sposteranno, poi, all’interno di Villa Clarici, già Villa Lucattini, che è stata gentilmente messa a disposizione per l’evento dalla proprietaria, Signora Guglielmina Clarici.

Qui, dopo una breve introduzione di Francesca Lamanna, Antonio Baragliu inquadrerà storicamente la vicenda anche in riferimento alla lotta partigiana della zona ed ai molti interrogativi che ancora esistono sul fatto.

Concluderà l’incontro il segretario generale dello Spi Cgil provinciale di Viterbo Giovan Battista Martinelli che sottolineerà il ruolo importante del Sindacato Pensionati Italiani nel tramandare, attraverso testimonianze di fatti e avvenimenti, la memoria alle giovani generazioni per riannodare quel filo della storia senza il quale un popolo smarrisce la propria identità, il senso di appartenenza e di attaccamento al proprio territorio.

Oltre alle autorità ed ai rappresentanti delle pubbliche istituzioni, sarà presente all’incontro una 3^ classe di Scuola Media, in rappresentanza dell’Istituto Comprensivo “Paolo Ruffini

L’iniziativa di Farnese si svolge, come quelle promosse contemporaneamente dallo Spi Cgil su tutto il territorio regionale, in preparazione della partenza del “Treno della Memoria”, che ha lo scopo di intraprendere un viaggio verso Cracovia e i campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau18 al 23 novembre 2012.

Al viaggio prenderanno parte pensionati e studenti insieme, provenienti da tutte le regioni d’Italia. Si tratterà, quindi, di uno scambio intergenerazionale, in cui la memoria degli anziani sull’orrore della shoa rappresenta un “punto d’arrivo” sui drammatici eventi del passato e un “punto di partenza” per le giovani generazioni, perché l’elaborazione del pensiero critico sia l’antidoto capace di contrastare il rischio, sempre presente, di violenze e derive xenofobe.

Spi Cgil


Condividi la notizia:
6 novembre, 2012

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR