Time-nuovo-doppia-cornice-2-tripla-cornice1-Last-Minute_Offerte_Gravità-Zero

__
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Webnews
    • Digg
    • del.icio.us
    • Facebook
    • MySpace
    • Technorati
    • TwitThis
    • OKnotizie
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Natale - Vallerano - I presepi esposti nel paese

La nascita di Cristo tra vie e chiese

Il presepio della chiesa di San Vittore

Il presepio di via Orioli

- A Vallerano la parrocchia S. Andrea apostolo, con una grande presenza dell’associazione Madonna del Ruscello anche quest’anno ha voluto illustrare la nascita di Gesù (fotocronaca).

Nella piazzetta dell’oratorio al posto del presepe vivente si è tentato un felice esperimento, poiché si è rivelato sorprendente al di là delle aspettative, un presepe statico, delle statue, dovremmo dire molto particolari con un’anima d’acciaio e facce e mani di gesso forse che gli alunni e gli insegnanti del liceo artistico “U. Medassi” di Vignanello hanno magistralmente creato plasmato colato e infine colorato, non so come dire, con un effetto veramente conturbante talvolta, per la veridicità dell’espressione che tali figure assumono, grazie alle luci l’ambiente, gli atteggiamenti e gli abiti con cui sono stati rivestiti, senz’altro da non perdere.

Il percorso è obbligato e permette di ammirare i diversi presepi, che anche alcuni abitanti hanno allestito nei vicoli del paese vecchio suggestivi e particolari nelle loro diverse ricostruzioni della natività, si parte da porta Nuova in fondo al paese, per risalire verso il Casalino con piccoli e interessanti presepi poi San Vittore dove nella chiesa si può contemplare un particolarissimo angolo artistico quasi marmoreo nelle sue statue e monumenti, e ancora all’inizio di via Orioli troviamo una riproduzione in scala delle case e chiesa del patrono animata dai piccoli personaggi, scendendo verso Sant’Andrea dove i ragazzi delle medie con ceramica hanno dato vita a una rappresentazione molto caratteristica fino ad arrivare all’oratorio dove il visitatore può camminare tra i personaggi quasi a misura d’uomo, sentendosi ancor più immerso nell’evento che ci è stato dato di vivere, come dicono le Scritture.

Massimo Fornicoli

26 dicembre, 2012 - 16.04
  • Alo-agenzia-funebre-158x150

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564