- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Ben vengano Serra e Michelini”

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

La presentazione delle primarie del centrosinistra

La presentazione delle primarie del centrosinistra

La presentazione delle primarie del centrosinistra
La presentazione delle primarie del centrosinistra
La presentazione delle primarie del centrosinistra

La presentazione delle primarie del centrosinistra

(g.f.) – “Ben vengano Serra e Michelini”.

Le primarie civiche del centrosinistra sono aperte, stamani la presentazione, adesso non rimane che attendere i candidati. Di due se ne parla da tempo, il consigliere comunale Serra e il presidente Coldiretti Leonardo Michelini.

“Uno è un autorevole rappresentante del Pd – spiega il segretario comunale del partito Alvaro Ricci – l’altro un importante personaggio, ci auguriamo che si presentino”.

Vicino a Ricci c’è Umberto Cinalli (Sel). “Mi auguro che ce ne siano molti altri, il successo di queste primarie sarà tutto nella partecipazione, la più larga possibile”.

Confermata la data del 24 marzo, per iscriversi c’è tempo fino alle 18 dell’8 marzo, presentando minimo trecento firme a sostegno.

Al tavolo, oltre a Pd e Sel c’è il Psi, con l’allargamento al Centro democratico con Luciano Osbat e Alfio Cortonesi (il primo presenta all’incontro). “Vogliamo rilanciare Viterbo – sostiene Ricci – ecco perché ci aspettiamo candidati di partito, ma anche persone al di fuori.

Il meccanismo è stato studiato per allargare la partecipazione, certamente dovendo aderire al programma che è stato predisposto e suscettibile d’aggiustamenti da parte del vincitore.

Avremo un forte contributo anche da parte dei giovani, un gruppo sta predisponendo un sito e un blog. Ci stanno lavorando Martina Menchella, Simone Rosati e Jacopo Bellocchio”.

Dai viterbesi ci si aspetta una partecipazione uguale se non superiore rispetto alle primarie del 25 novembre.

“Da quella consultazione – osserva Cinalli – abbiamo ripreso alcuni punti qualificanti, calandoli nella realtà locale. Per facilitare l’accesso è previsto che l’autentica delle firme possa essere fatta, oltre che da consiglieri, pure da due nominativi stabiliti per ciascuna forza politica e per consentire la partecipazione, il contributo il 24 marzo sarà soltanto di un euro”.

Il centrodestra governa Viterbo da troppo tempo, per Santino Pini (Psi). “Guardate la città com’è ridotta. Le strade sono piene di buche. L’altra sera una ragazza stava passando al Poggino, una ruota è finita in una di queste buche, nell’impatto è partito l’airbag procurandole danni al volto”. Al tavolo anche l’altro esponente Psi, Aldo Filosa.

Il territorio ha perso autorevolezza. “Viterbo ha una centralità – osserva Cinalli – che si è persa, basti pensare alla vicenda rifiuti. C’è bisogno di idee che possano portare lavoro. Noi pensiamo a un piano regolatore, oltre a quello vero e proprio, anche della cultura”.

Mentre Luciano Osbat, venendo dal mondo universitario, pensa a un collegamento stretto con l’ateneo viterbese.

“Lo sforzo che compiamo – incalza Ricci – è di cedere sovranità dai partiti alla gente, i partiti fanno un passo indietro, non ci sarà chi decide un nome piuttosto che un altro, nessuno ci metterà il cappello”. Stavolta tocca ai viterbesi.

Intanto subito una promessa: “Se vinceremo noi – anticipa Ricci – la giunta sarà a sei assessori e undici dirigenti sono troppi”.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]