- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Camorra, maxi sequestro da dieci milioni

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

La guardia di finanza [4]

La guardia di finanza

Maxi sequestro da dieci milioni di euro.

C’è anche un viterbese nell’indagine della Direzione distrettuale antimafia di Napoli su un giro di società legate al clan Perreca-Della Paoli, egemone nel Casertano.

L’uomo è un 38enne domiciliato a Viterbo, che avrebbe amministrato una società-schermo, costituita soltanto per permettere a un’altra di liberarsi giuridicamente della titolarità di alcuni beni aziendali. Beni che, di fatto, restavano nella disponibilità di due fratelli, noti imprenditori casertani.

Le indagini, condotte dalla Direzione distrettuale antimafia della procura di Napoli (pm Giovanni Conzo e Alessandro D’Alessio), sono state eseguite dai finanzieri del comando provinciale di Napoli. Il provvedimento di sequestro di beni mobili e immobili per dieci milioni di euro, riconducibili al clan Perreca-Delli Paoli, alleato dei Casalesi, è stato emesso dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

L’attività è il seguito di quella dello scorso 13 dicembre, che aveva portato al sequestro di sette società di capitali nonché di beni personali (appartamenti, auto, motoveicoli e rapporti bancari) intestati ai già citati imprenditori e alle mogli per circa 35 milioni di euro.

Le più recenti indagini espletate da militari del Gico del nucleo polizia tributaria hanno consentito di accertare l’esistenza di ulteriori cinque società nella disponibilità dei due imprenditori ritenuti, in base alle dichiarazioni di diversi collaboratori di giustizia, prestanome e riciclatori del “clan Perreca-Delli Paoli”, attivo a Marcianise, San Nicola la Strada e Recale e aderente al noto cartello dei Casalesi.

In particolare, le società (di cui quattro aventi la veste giuridica di società cooperative a scopo mutualistico e una di capitale) hanno sede legale a Roma e operano nel settore della logistica, del trasporto di merci e in quello della compravendita e/o gestione immobiliare, con unità operative nel centro e sud Italia.

Ieri le fiamme gialle partenopee hanno quindi sequestrato quote societarie, beni strumentali, rapporti finanziari e beni immobili, riconducibili alle cinque società, in particolare, nella province di Caserta, Roma Vasto e Chieti, per un valore complessivo stimato pari a circa dieci milioni di euro.


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]