Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni - Unindustria - Merlani e Stirpe incontrano Zingaretti

“La Regione paghi le imprese e finanzi i Comuni”

Condividi la notizia:

Nicola Zingaretti

Nicola Zingaretti

Maurizio Stirpe

Domenico Merlani

Domenico Merlani

– Nell’€™ambito degli appuntamenti che Unindustria e Confindustria Lazio, presieduti da Maurizio Stirpe, hanno fissato con i candidati alla Regione, si è svolto venerdì 8 febbraio l’€™incontro con Nicola Zingaretti per continuare il confronto sui principali temi di interesse per il territorio e per il sistema produttivo di Roma e del Lazio e per illustrare al candidato le priorità e le proposte delle imprese per l’€™agenda del futuro governo della Regione.

Al centro dell’€™incontro le questioni più sentite dal mondo delle imprese: dalle agevolazioni al credito alla sburocratizzazione, agli incentivi per l’€™innovazione; dagli interventi sul lavoro alle azioni di sviluppo del territorio; dall’€™utilizzo dei Fondi strutturali alle questioni che riguardano mobilità, energia e ambiente. Inoltre si è parlato delle opportunità da non perdere: turismo, audiovisivi, internazionalizzazioone ed Expo 2015.

“Abbiamo commissionato a Deloitte uno studio sulle dinamiche di spesa del servizio sanitario del Lazio -€“ ha detto tra l’€™altro il presidente di Unindustria Maurizio Stirpe -. Lo presenteremo a marzo. E’ già pronto, ma per non interferire con le elezioni abbiamo preferito aspettare. Sarà il primo atto che presenteremo al nuovo governatore. Lo studio si basa su una logica di complementarietà e non su quella consueta dei tagli lineari: gli ospedali devono servire solo per gli acuti, bisogna potenziare l’assistenza domiciliare e gli ambulatori e si deve affrontare il tema delle Rsa”.

Un tema, quello della sanità che rimanda direttamente al perdurare dei ritardi dei pagamenti da parte della pubblica amministrazione, che anche nella Tuscia sta causando non pochi disagi alle imprese e ai lavoratori.

E’€œ indispensabile che la Regione“ paghi le imprese e finanzi i Comuni che a loro volta sono indebitati con il sistema produttivo – commenta Domenico Merlani, vicepresidente di Unindustria e presidente di Confindustria Viterbo -. La situazione è gravissima, ormai qualche banca non sconta più nemmeno le fatture emesse agli enti pubblici. La ripresa passa anche e soprattutto attraverso questo aspetto: tante aziende hanno gli affidamenti già impegnati, non c’è€ margine per gli investimenti e le imprese sono ingessate. Immettendo liquidità si darebbe respiro a tutta l’€™economia regionale”€.


Condividi la notizia:
9 febbraio, 2013

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR