__

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Stupro di Montalto - Arringhe finali delle difese - Sentenza il 25 marzo

“Sono ragazzi normali, non mostri”

Il tribunale dei minori di Roma

Il tribunale dei minori di Roma

– Ragazzi di buona famiglia. Sani. Senza alcun disturbo di personalità. In una sola parola: normali.

E’ così che le difese descrivono gli otto ventenni accusati di aver violentato una coetanea a una festa nel 2007.

Il processo al tribunale dei minori per il presunto stupro di Montalto di Castro è alle battute finali. All’udienza di ieri hanno parlato i difensori di sei dei ragazzi alla sbarra. La conclusione è stata la stessa per tutti: richiesta di assoluzione per non aver commesso il fatto o, in caso di condanna, l’avvio di un percorso di reinserimento sociale attraverso la messa in prova.

I difensori hanno contestato punto per punto la requisitoria del pm Paolella. Complessivamente, la pubblica accusa aveva chiesto oltre ventott’anni di carcere per gli otto ventenni. Ma, per gli avvocati, la ricostruzione del pubblico ministero poggia su basi estremamente fragili. A confermare quella serie di violenze in un angolo della pineta di Montalto, la notte del primo aprile 2007, ci sono solo i racconti della ragazza. La sua parola contro quella degli imputati e di tutti quei testimoni che sostengono che la presunta vittima fosse in realtà consenziente.

Su questo hanno puntato maggiormente le difese. Sui contrasti tra la versione della ragazza e i ricordi di alcuni invitati alla festa che escludono la violenza. L’accusa ritiene siano testimonianze “di parte”: per la ragazza lo stupro c’è stato, ne ha sofferto e ne soffre ancora. Le difese controbattono anche sul piano medico. Non esiste un referto del pronto soccorso che attesti gli abusi. Né una positività degli imputati a un qualche disturbo di personalità che li renda inclini a commettere reati sessuali. Gli psicologi e i neuropsichiatri che li hanno visitati parlano di loro come di ragazzi normali, che studiano e lavorano.

Il pubblico ministero ha già annunciato di voler replicare. Lo farà alla prossima udienza del 25 marzo. L’ultima. Dopodiché, i giudici si ritireranno per la sentenza.

12 marzo, 2013

Stupro di Montalto ... Gli articoli

  1. "Devono cambiare le leggi..."
  2. 15enne violentata in pineta, reato estinto
  3. "Loro hanno una vita, io non ho niente"
  4. "In sei anni si è sentita violentata tante volte..."
  5. "Se ci sarà la possibilità, la ragazza farà ricorso"
  6. "Una tremenda ingiustizia per la ragazza violentata"
  7. Stupro di Montalto, gli imputati aiuteranno donne in difficoltà
  8. "Un tribunale messo sotto accusa"
  9. "Stupro di Montalto, violati i diritti umani"
  10. "Ha scritto al pm per non fare ricorso"
  11. Stupro di Montalto, il ministro chiede le carte
  12. "Mi hanno preso la vita e rubato il futuro"
  13. "E a mia figlia chi la recupera?"
  14. Stupro di Montalto, messa in prova per gli otto ragazzi
  15. Daniela Bizzarri: "Solo barzellette di pessimo gusto..."
  16. "Nessun rapporto con la ragazza"
  17. Stupro di Montalto, parola alle difese
  18. Stupro di Montalto, chiesti oltre ventott'anni di carcere
  19. Stupro di gruppo, processo al rush finale
  20. Stupro di Montalto, slitta l'udienza
  21. Stupro di Montalto, tocca all'accusa
  22. "Non si ricordava se aveva provocato o no quei ragazzi"
  23. Stupro di Montalto, un teste insiste: "Lei era consenziente"
  24. Stupro di Montalto, lo sciopero fa saltare il processo
  25. Stupro Montalto, gli imputati: "Lei era consenziente"
  26. Stupro di Montalto, in lacrime la vittima
  27. "Stupro di Montalto, continueremo ad esserci"
  28. Stupro di Montalto, per i testimoni non fu violenza
  29. "Una nuova violenza a ogni rinvio"
  30. Stupro di Montalto, salta l'udienza
  31. Stupro di Montalto, sfilano i testimoni
  32. Stupro di Montalto, le donne in piazza
  33. “Un comportamento vergognoso”
  34. Stupro di gruppo, parte il processo
  35. "Non ci hanno nemmeno fatti entrare in tribunale"
  36. Stupro di gruppo, il branco alla sbarra
  37. "Pronta a incatenarmi al tribunale"
  38. Stupro di gruppo, salta il processo

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564

Ovm-splash-basso-1036x70-novembre-2016-nuovo-ok