- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Alle primarie voto Serra perché è una garanzia

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

[4]

Oreste Massolo

– Alle prossime primarie del centrosinistra per sceglier il candidato a sindaco del comune di Viterbo in programma per domenica 7 aprile voterò Francesco Serra e spiego il perché, premettendo che non si tratta di un ragionamento politico.

Serra è una persona seria, crede in quello che fa, ama la politica, considera l’impegno civile inseparabile dall’essere uomo, è onesto e personalmente disinteressato, qualità oggi da tenere in particolare considerazione.

Conosco Francesco da quando era bambino. Fui invitato con la mia famiglia a casa del padre, Nicola ed ho visto per la prima volta Francesco – sono trascorsi più di qurant’anni -: un bel ragazzino, vivace e intelligente che non aveva soggezione dei grandi.

Nicola Serra, cardiologo, socialista più volte consigliere comunale e assessore, aveva assitito mio padre, già segretario della federazione socialista, negli ultimi giorni di vita, quando era ricoverato presso l’ospedale Grande degli infermi. Ho nella memoria vivissima un’immagine: Nicola seduto ai piedi del letto e con le mani si teneva la testa; mi sembrava di vedere, personificata, la sconfitta della medicina e della scienza. Papà e morto a cinquantun’anni per una malattia renale che ora è possibile curare.

Tra  me e Francesco vi sono delle “affinità”: entrambi abbiamo ereditato la passione per la passione per la politica dai genitori; entrambi consiglieri comunali; entrambi con padri siciliani.

Francesco è una garanzia; in lui si possono riconoscere soprattutto i giovani – è uno di loro – e quanti reclamano una politica più vicina ai cittadini e più “trasparente” per usare un vocabolo alla moda.

Pur tra tante difficoltà, in particolare di carattere finanziario, l’inizio di un cambiamento è forse possibile.Viterbo l’attende da tempo.

Oreste Massolo


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]