Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo – Al via l’edizione 2013 di “Resist”

Condividi la notizia:

Un'immagine di Viterbo

Viterbo dall’alto

– Il progetto Arci di Viterbo dà il via all’edizione 2013 di “Resist”.

Si parte sabato 20 aprile alle 21 al Biancovolta sarà proiettato  Satan is my brother, sonorizzazione del film muto di Giuseppe De Liguoro (1911) tratto da L’inferno di Dante.

Ingresso su prenotazione all’indirizzo allimprovvisoaviterbo@gmail.com

Le suggestioni musical-cinematografiche di Lynch o Badalamenti, lo sperimentalismo sul corpo morto del jazz noir, l’ipnotica circolarità del post-rock strumentale, le evanescenze spettrali della soundtrack music più oscura.

Non si ha bisogno di parole quando a parlare sono simili elementi messi in connubio con un film muto del 1911 tratto dall’Inferno di Dante Alighieri. La partecipazione è su prenotazione tramite l’indirizzo allimprovvisoaviterbo@gmail.com

Domenica 21 aprile alle 17 al Biancovolta, cia delle Piagge 23 ci sarà l’inaugurazione di Varsavia Blues, mostra personale di Pasquale Altieri per celebrare i 70 anni dell’insurrezione del Ghetto di Varsavia contro i nazisti.

“Ricostruire un ricordo che non si ha, studiando documenti e  immagini. Mettere un filtro o un accento sul senso di una rivolta prevede una diagnosi, una visione precisa della storia, una presa di posizione. Ciò che è successo è agghiacciante ed appartiene al mistero delle più macabre zone della natura umana.

Il tutto acquista un sapore epico nel momento in cui il flagellato insorge. Addirittura dei sorrisi ho trovato in mezzo a tutto questo dolore. Ho pensato che fosse l’immagine giusta per rappresentare il senso della rivolta, la volontà di lottare per restare vivi e per ottenere rispetto, quello dovuto, quello giusto, come in questo caso.

Offesa, reclusione, tortura, assedio rovinano miseramente di fronte a dei sorrisi armati. Io li ho immediatamente amati”. (Pasquale Altieri)

A seguire presentazione del libro Francesco Moranino, “Il Comandante Gemisto, Un processo alla Resistenza” di Massimo Recchioni, DeriveApprodi.

La storia del processo al partigiano Francesco Moranino, il comandante «Gemisto», primo parlamentare della storia della Repubblica a subire l’autorizzazione a procedere e all’arresto.

Il libro di Recchioni contestualizza storicamente gli eventi che furono alla base della condanna di Moranino, inserendoli nel complesso contesto politico della Guerra fredda, spiegando come quella vicenda processuale fosse in realtà la metafora di un processo giudiziario molto più generale che mirava alla criminalizzazione della componente maggioritaria comunista della Resistenza, oltre che a minare la forza organizzativa e la grande autorevolezza di cui il Partito comunista godeva presso ampi strati popolari.


Condividi la notizia:
18 aprile, 2013

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR