--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Inchiesta Fiorito - La procura di Viterbo vuole indagare ancora per sei mesi

Fatture tarocche, chiesta proroga delle indagini

Condividi la notizia:

Franco Fiorito

Franco Fiorito

Paolo Gianlorenzo

Paolo Gianlorenzo

L'avvocato Samuele De Santis

L’avvocato Samuele De Santis

Fatture false, chiesta la proroga delle indagini. 

Sulla vicenda del dossier anti-Battistoni, la procura non vede chiaro. Il pm Massimiliano Siddi ha chiesto una proroga di sei mesi per portare avanti l’inchiesta sulle fatture taroccate.

Due gli indagati. Uno è Franco Fiorito, ex capogruppo Pdl al consiglio regionale del Lazio. L’altro è Paolo Gianlorenzo, giornalista viterbese, direttore di un sito web.

Proprio su quel sito fu pubblicato il plico di fatture attribuite al gruppo regionale Pdl. Pagamenti di cene, soggiorni in alberghi, ma anche spese per immagine e comunicazione dagli importi artigianalmente modificati. Bastava aggiungere qualche cifra per cambiare esponenzialmente la somma liquidata.

Ed ecco che in un caso, secondo gli inquirenti e le denunce sporte da alcune società, 1200 euro sono diventati 12mila. Altre fatture – almeno sei, stando alle indagini – sarebbero state, invece, create ex novo da modelli standard. Quindi completamente false.

Il gruppo regionale Pdl ha sempre pagato l’importo originale. Proprio per questo, secondo i magistrati, l’unico interesse del falsificatore era quello di gettare fango sull’ex capogruppo Francesco Battistoni e su altri consiglieri. Il tentativo, nell’ottica degli investigatori, era quello di far passare come un fenomeno generalizzato lo sperpero delle risorse nelle casse del gruppo, con qualche attacco mirato qua e là.

Fiorito, com’è noto, è in attesa di giudizio a Roma per peculato. L’accusa è quella di aver intascato un milione e trecentomila euro di fondi del gruppo attraverso autobonifici sui suoi conti all’estero.

A Viterbo è indagato con Gianlorenzo per diffamazione, calunnia e falso. Per l’ex capogruppo, la procura di via Falcone e Borsellino avanzò una richiesta d’arresto, bloccata dopo qualche mese dal gip Francesco Rigato. Segno evidente che, per i pm viterbesi, c’erano tutti gli elementi per identificare il falsificatore nel federale di Anagni.

Quanto a Gianlorenzo, la difesa è perplessa. “Mi confronterò con l’avvocato Taormina – dichiara il legale del giornalista, Samuele De Santis -. Di certo, questa richiesta di proroga non ci convince, considerando il contributo che abbiamo già dato alle indagini. Pensavamo che questa inchiesta si sarebbe avviata verso l’archiviazione, almeno per noi. Dal settembre 2011 all’anno successivo, il tempo per indagare c’era. Quindi ci opporremo sicuramente alla richiesta di proroga”. 


Condividi la notizia:
3 maggio, 2013

Inchiesta fatture false ... Gli articoli

  1. "Fiorito disse anche a me che Battistoni aveva un'amante"
  2. "Francesco Battistoni adesso scoppia..."
  3. "C'era un clima da coltelli dentro Forza Italia, chi si esponeva rischiava"
  4. "Falso il voucher con cui si insinuava che Battistoni avesse l'amante"
  5. "Il dossier è una bomba, disse Fiorito, accanendosi su Battistoni..."
  6. Fatture tarocche, tre giornalisti i primi testimoni dell'accusa
  7. Fatture tarocche, slitta l'ora della verità
  8. Processo fatture tarocche, ping pong tra giudici
  9. Fatture taroccate, Battistoni si costituisce parte civile
  10. Fatture tarocche, partito il processo
  11. Fatture tarocche, se ne riparla tra qualche giorno
  12. Fatture tarocche, al via il processo
  13. Diffamazione a Battistoni, Fiorito prosciolto
  14. Fiorito e Gianlorenzo rinviati a giudizio
  15. Fatture false, ancora guai per Franco Fiorito
  16. Fatture false, chiesto il rinvio a giudizio per Fiorito e Gianlorenzo
  17. Fatture 'tarocche', Fiorito e Gianlorenzo davanti al gup
  18. Fatture taroccate, Fiorito a processo per diffamazione
  19. Fatture taroccate, udienza preliminare per Fiorito e Gianlorenzo
  20. Fatture false, chiesto il rinvio a giudizio per Fiorito e Gianlorenzo
  21. Fiorito accusato di aver contraffatto o fatto contraffare le fatture
  22. Fatture false, la chiusura delle indagini sul Corriere della sera
  23. Fatture false, chiuse le indagini
  24. Fatture false, ok la proroga delle indagini
  25. "Incomprensibile richiesta di proroga delle indagini"
  26. Ultima chiamata per Franco Fiorito
  27. Fatture taroccate, indagine alla conclusione
  28. "Io con le fatture false non c'entro nulla"
  29. Fatture false, blitz della polstrada in Regione
  30. Piso valuterà se costituirsi parte civile contro Fiorito
  31. Quattro ore di interrogatorio per Piso
  32. Piso in procura a Viterbo
  33. Pc e fatture restano sotto sequestro
  34. Possibile nuovo interrogatorio di Fiorito
  35. "Mai chiesto dossier a Fiorito"
  36. Fiorito ai pm: la Birindelli mi chiese quel dossier
  37. "Mai partecipato a riunioni con coordinatori regionali"
  38. "Mai preso faldoni dalla segretaria di Fiorito"
  39. "Fiorito ha indicato il possibile falsificatore"
  40. Fiorito interrogato per cinque ore
  41. Fiorito indagato anche a Viterbo
  42. Taormina: "Gianlorenzo dovrà spiegare..."
  43. "Analogie tra l'inchiesta Birindelli e quella sulle fatture false"
  44. Fiorito: Non so nulla di fatture false
  45. Fiorito: "Con le fatture false non c'entro niente"
  46. Pazienti: "Almeno sei fatture false"
  47. Franco Fiorito è arrivato in procura
  48. Fiorito ascoltato come testimone dalla procura di Viterbo
  49. Fatture "taroccate", scatta la prima denuncia
  50. Tre ore a caccia di un dossier
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR