Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Feto nel cassonetto, la Curia: Notizia scioccante

“La vita umana è sacra e inviolabile”

Condividi la notizia:

Il cassonetto di via Sollievi dove è stato ritrovato il feto

Il cassonetto di via Solieri dove è stato ritrovato il feto

Riceviamo e pubblichiamo – La scioccante notizia del ritrovamento di un feto morto in un cassonetto della nostra città provoca sconcerto e dolore.

La comunità ecclesiale – pur rifuggendo da facili giudizi e da avventate stigmatizzazioni, nell’assoluto rispetto degli organi competenti alle indagini – non può certamente rimanere indifferente di fronte a un fatto così tragico che lascia ogni viterbese attonito e senza parole.

La vita umana, infatti, è sacra e inviolabile e come tale va rispettata, difesa, amata e servita dal concepimento alla morte naturale. E la Chiesa non si stanca di annunciare con coraggiosa fedeltà il Vangelo della vita, ben sapendo che “il Vangelo dell’amore di Dio per l’uomo, il Vangelo della dignità della persona e il Vangelo della vita sono un unico e indivisibile Vangelo” (Giovanni Paolo II, Evangelium Vitae, 2).

Ogni persona, soprattutto quando è debole e indifesa, ha un incomparabile valore e nessuno mai può permettersi di attentare a essa e di farle violenza.

“Il fatto che le legislazioni di molti Paesi abbiano acconsentito a non punire o addirittura a riconoscere la piena legittimità di pratiche contro la vita è insieme sintomo preoccupante e causa non marginale di un grave crollo morale” (Evangelium Vitae, 4), per il quale i delitti contro la vita, come ad esempio l’aborto e l’eutanasia, vengono interpretati come legittime espressioni della libertà individuale da riconoscere come veri e propri diritti.

Questo crollo morale ha conseguenze dolorose come quella avvenuta nella nostra città.

Nel contempo, però, la comunità ecclesiale, madre e maestra di misericordia, non cessa di manifestare compassione e amore per tutte quelle mamme che arrivano a compiere questi gesti di estrema drammaticità, dietro i quali si nascondono spesso storie di povertà, di solitudine, di paura, di emarginazione, di abbandono.

È per questo che vanno messe in atto forme discrete ed efficaci di accompagnamento della vita nascente, con una speciale vicinanza a quelle mamme che per vari motivi hanno paura o difficoltà a portare avanti la gravidanza.

A questa esigenza la Diocesi di Viterbo, ormai da oltre un decennio, ha dato risposta concreta con l’apertura della casa di accoglienza “Madre Teresa di Calcutta” dove – grazie alle suore e ai volontari dell’associazione Maria madre della vita – sono state accolte e accompagnate 103 donne e 112 bimbi, di cui 35 nati nella casa a Viterbo.

Da ricordare, inoltre, l’opera competente e generosa del centro di aiuto alla vita che in città è disponibile 24 ore su 24, anche telefonicamente, al numero 3489898577.

Il dramma avvenuto a Viterbo non trovi una città indifferente, ma scuota la coscienza di ciascuno, perché a ogni livello ci si “prenda cura di tutta la vita e della vita di tutti”. Agire a favore della vita, infatti, è contribuire al rinnovamento della società mediante l’edificazione del bene comune.

La comunità cristiana ora invita i credenti alla preghiera, che affida la bambina ritrovata tra i rifiuti di un cassonetto all’abbraccio paterno e materno di Dio e si fa, nel contempo, vicinanza discreta e amorevole a sua madre che, ora più che mai, ha tanto bisogno di amore.

Curia vescovile


Condividi la notizia:
4 maggio, 2013

Feto nel cassonetto ... Gli articoli

  1. L'accusa: "Bimba nata viva" - La difesa: "Potrebbe avere sbattuto sul water"
  2. Riprende dopo un lungo stop il processo all'infermiere accusato di omicidio volontario
  3. Feto nel cassonetto, tre superesperti per chiarire gli effetti del farmaco abortivo
  4. Estradizione in Italia o interrogatorio in videoconferenza dal carcere di Londra per la Ambrus
  5. Feto nel cassonetto, la madre è stata rintracciata in un carcere di Londra
  6. Ennesimo stop del processo all'infermiere, svanita nel nulla la madre della bimba
  7. Arrestata sei mesi fa a Londra dall'Interpol, è nuovamente sparita la Ambrus
  8. I professori Mauro Bacci e Massimo Lancia: "Non fu un parto precipitoso"
  9. "Non ci sono prove che l'infermiere sapesse che la Ambrus era incinta"
  10. Feto nel cassonetto, Londra decide sull'estradizione della madre
  11. Feto nel cassonetto, madre rintracciata dall'interpol a Londra
  12. Ha gettato la figlia nel cassonetto, diserta l'aula per l'ennesima volta
  13. "Ho fatto una grande cavolata, mi sono sentita persa"
  14. Feticidio, pena dimezzata e revocato il carcere alla madre
  15. Non fu omicidio ma feticidio, pena dimezzata in appello
  16. Madre condannata a 10 anni per omicidio, processo d'appello al via
  17. "Dammi mille euro per andarmene, è meglio per te e per me"
  18. Feto nel cassonetto, parla infermiere del pronto soccorso
  19. "Quando ho aperto la busta speravo che la bimba fosse ancora viva"
  20. L'infermiere ammette di aver scritto la ricetta falsa per la pillola abortiva
  21. Processo all'infermiere, sfilano i primi testi dell'accusa
  22. Bimba nel cassonetto, al via il processo all'infermiere
  23. "Non fu omicidio ma parto precipitoso"
  24. Feto nel cassonetto, si va in appello
  25. "Ha gettato il feto nel cassonetto senza ripensamenti"
  26. "Feto nel cassonetto, faremo appello"
  27. Feto nel cassonetto, mamma condannata a 10 anni
  28. Feto nel cassonetto, venerdì la discussione
  29. Feto nel cassonetto, i periti: "Parto precipitoso"
  30. Neonata uccisa e gettata tra i rifiuti, parola ai periti
  31. Neonata nel cassonetto, affidata la perizia a tre specialisti
  32. Feto nel cassonetto, niente carcere per la giovane madre
  33. Feto tra i rifiuti, difesa contro il carcere per la madre
  34. Feto tra i rifiuti, rito abbreviato per la madre
  35. "Totale assenza di valore per la vita umana"
  36. Feto tra i rifiuti, carcere per la madre
  37. Feto tra i rifiuti, è scontro sul mandato di arresto europeo
  38. Feto nel cassonetto, l'infermiere torna libero
  39. Feto nel cassonetto, a gennaio l'udienza preliminare
  40. Feto nel cassonetto, arrestato l'infermiere
  41. Feto tra i rifiuti, l'avvocato: "La madre voleva venire in aula"
  42. Stop alle indagini sul feto gettato tra i rifiuti
  43. Feto tra i rifiuti, è scontro sulla proroga delle indagini
  44. Feto nel cassonetto, il Riesame dà ragione alla procura
  45. Feto nel cassonetto, il Riesame si riserva
  46. Feto nel cassonetto, libera la ragazza madre
  47. Feto nel cassonetto, la procura la spunta in Cassazione
  48. Feto nel cassonetto, la Cassazione prende tempo
  49. Feto nel cassonetto, oggi l'udienza in Cassazione
  50. Feto abbandonato nel cassonetto, fissata l'udienza
  51. Feto nel cassonetto, la madre resta in carcere
  52. Feto nel cassonetto, sarà ricorso in Cassazione
  53. Feto nel cassonetto, respinto l'appello della Procura
  54. Feto nel cassonetto, il Riesame prende tempo
  55. Feto nel cassonetto, fissata l'udienza
  56. Madre arrestata, la procura insiste sull'omicidio
  57. Feto nel cassonetto, la madre non risponde
  58. Madre arrestata, la procura pronta a impugnare
  59. Feto nel cassonetto, arrestata la madre
  60. Feto nel cassonetto, si indaga per omicidio
  61. Feto nel cassonetto, la madre scossa e provata
  62. Feto nel cassonetto, Mancini (Pd): Siamo tutti colpevoli
  63. Feto nel cassonetto, c'è un video
  64. "Subito uno sportello di ascolto per le donne"
  65. Feto nel cassonetto, la ragazza rischia l'accusa di infanticidio
  66. "Il gesto disperato di una mamma"
  67. Feto nel cassonetto, si sospetta l'esistenza di un complice
  68. Trovato feto morto in un secchione dell'immondizia, identificata la madre

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR