--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni comunali 2013 - Gianmaria Santucci (FondAzione): "Un modo per dare una casa a chi non può permettersela e per recuperare gli edifici in disuso"

L’housing sociale come leva per la crescita

Condividi la notizia:

Gianmaria Santucci

Gianmaria Santucci

– L’housing sociale come soluzione dell’emergenza abitativa e il recupero degli edifici dismessi. Una soluzione alle problematiche che affliggono, come in molte altre parti del nostro Paese, anche Viterbo.

La proposta arriva da FondAzione che ha individuato proprio nell’housing sociale lo strumento giusto per dare la possibilità a molte famiglie viterbesi di poter esaudire il proprio sogno: avere la propria casa di proprietà, una base solida sulla quale costruire il proprio futuro.

“L’housing sociale – ha specificato il candidato sindaco per la lista FondAzione, Gianmaria Santucci – rappresenta una formula vincente che, però, è rimasta ancora limitata dal Comune alle buone intenzioni. Noi vogliamo farla uscire da questa sorta di limbo, di anonimato, e sfruttarla per fornire una opportunità a tutta la città. Il tutto evitando anche le lungaggini che contraddistinguono l’approvazione del nuovo Pucg che, tra l’altro, doveva essere modificato dal 2010”.

Il progetto stilato da FondAzione parla chiaro: usufruire delle normative a disposizione, tra cui anche il Piano casa redatto dalla Regione Lazio, per recuperare gli edifici in disuso e consentire il cambio di destinazione d’uso a immobili riservati a servizi, trasformarli in residenze abitative e metterle a disposizione delle famiglie.

“I questo modo si creano più effetti – ha confermato Santucci – si recuperano per esempio gli edifici in disuso, ma si dà anche un importante impulso all’economia locale dando un supporto alle aziende del territorio. Ma soprattutto si dà la possibilità a molte famiglie, soprattutto giovani, del Viterbese di poter finalmente realizzare il sogno di avere una casa di proprietà”.

“In un periodo in cui oltre alla grande difficoltà economica, le banche non danno possibilità ai tanti giovani precari di accedere ai finanziamenti per comprarsi una casa – ha chiuso Santucci – credo che questa sia una procedura decisamente utile, concreta, ma soprattutto realizzabile senza grosse problematiche. Ciò attraverso un disciplinare prestabilito: all’inizio si potrà affittare l’alloggio con un prezzo pari a 4 euro al metro quadro; dopo 15 anni ci sarà la possibilità di acquisire l’appartamento a un prezzo ridotto del 40%. Finalmente anche a Viterbo una casa per tutti”.


Condividi la notizia:
21 maggio, 2013

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR