--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni comunali 2013 - Botta e risposta sui progetti per la città tra i candidati sindaci

Plus, Marini e Rossi se le “scrivono” di santa ragione

Condividi la notizia:

Il botta e risposta su Facebook tra Rossi e Marini

Il botta e risposta su Facebook tra Rossi e Marini

rossi1

– La battaglia elettorale si trasferisce sul web. Botta e risposta tra il sindaco uscente e il candidato sindaco di Viva Viterbo, Filippo Rossi. Direttamente sulla pagina facebook di Giulio Marini. Motivo del contendere il progetto Plus attaccato duramente da Rossi nel corso di una conferenza stampa svoltasi ieri nella sede della lista civica del fondatore del Festival Caffeina Cultura. “Marini chieda scusa ai viterbesi – aveva detto Rossi – . Sui finanziamenti Plus stanno cercando di prendere in giro i cittadini facendo i contabili”. Pronta la risposta di Giulio Marini, posta sulla sua pagina facebook.

“Oltre 13 milioni per Viterbo, senza gravare sul bilancio comunale – scrive il sindaco uscente – Ma c’è chi ha il coraggio di criticare anche questo. In campagna elettorale i toni si alzano, è normale. Ma di solito ci si lamenta se i soldi non ci sono, non certo quando arrivano in abbondanza. Fino ad ora ho ascoltato e ho fatto le mie valutazioni. Adesso non posso più tacere. Voglio dirlo senza timore: chi si preoccupa di attaccare il Plus non ama davvero Viterbo. Chi ama la sua città – prosegue Marini – dovrebbe essere felice di sapere che verrà riqualificata, resa più moderna e valorizzata.

A prescindere dal colore dell’amministrazione che ha raggiunto quel risultato. Chi si propone come futuro amministratore dovrebbe poi sapere quali sono i tempi di realizzazione di un progetto per il quale si chiedono fondi europei. Dovrebbe sapere che il percorso dura anni (i progetti furono presentati per la prima volta nel 2011), che ci sono tempistiche da rispettare e che un solo errore può mandare a monte il lavoro di tutti. Io vado avanti fino in fondo, a testa alta, perché so che il Plus è un successo del quale questa amministrazione può andare fiera. Spero – conclude così il suo intervento – che gli avversari politici trovino l’onestà morale e intellettuale per ammettere che si tratta di una concreta possibilità di sviluppo per Viterbo”.

Non si fa attendere la contromossa di Filippo Rossi che “stampa” il suo commento direttamente sulla pagina del candidato del Pdl.

“Scopro da Giulio Marini – sottolinea il candidato sindaco di Viva Viterbo – (o da chi scrive per lui) che non si possono criticare i progetti che la sua amministrazione ha presentato. Non si può dire che riqualificare via Genova non serve a nulla per la crescita economica e turistica di Viterbo; non si può dire che il progetto per la pensilina del Sacrario è sperpero di denaro pubblico; non si può dire che è folle fare un ascensore che porta al nulla, a una piazza abbandonate a se stessa. E, ancora – sottolinea Rossi – non si può dire che avremmo preferito che quei progetti prevedessero la riqualificazione della parte monumentale della città, la parte che può, davvero, attrarre turisti a Viterbo. Ma forse l’ufficio turistico viterbese è saturo di telefonate di italiani che chiedono quando potranno venire a Viterbo per visitare via Genova o per prendere un ascensore. Forse Giulio Marini nemmeno sa che ci sono dei tour operator che non portano più croceristi per la condizione dei bagni pubblici… Viva Viterbo!!!”


Condividi la notizia:
17 maggio, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR