--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni comunali 2013 - Ballottaggio - I due esponenti di Viva Viterbo, Carlo Mezzetti e Paolo Stavagna, intervengono dopo i risultati elettorali

“Prenderemo le distanze sia da Marini che da Michelini”

Condividi la notizia:

Carlo Mezzetti

Carlo Mezzetti

Riceviamo e pubblichiamo – I dati assoluti del voto di Viterbo danno il segno della distanza che ormai separa i cittadini viterbesi dalle istituzioni comunali e la sfiducia che essi nutrono per la politica tradizionale.

I principali competitori, Marini e Michelini, con le loro rispettive coalizioni e le otto liste al seguito, ottengono complessivamente al primo turno 21.349 voti, poco più del 40% degli aventi diritti al voto. Praticamente gli stessi che prese Marini da solo alle precedenti elezioni. Oltre 2.000 in meno di quelli che ottenne Gabbianelli nel 1999.

Michelini, che pure esce dal primo turno con una netta affermazione, ottiene 12.542 voti. Circa 2.000 meno di quelli che andarono a Sposetti, che pure approdò al ballottaggio per il rotto della cuffia. 2.900 in meno di quelli che prese Bruno, che al doppio turno nemmeno arrivò.

Questi numeri ci confermano che l’offerta di un’alternativa civica ai viterbesi era necessaria e doverosa.

Per questa opzione ci siamo adoperati contribuendo alla costituzione di Viva Viterbo e alla candidatura di Filippo Rossi.

I numeri assoluti dicono anche che, nonostante il crollo delle forze politiche tradizionali, per accedere al ballottaggio sono occorsi circa 9.000 voti.

Il gran numero di liste civiche e di candidature a sindaco, il forte astensionismo, le modeste risorse a disposizione di Viva Viterbo, la difficoltà di farsi conoscere da tutti gli elettori in un lasso di tempo molto ristretto, hanno reso irrealizzabile il raggiungimento di tale risultato.

Ciò nonostante ringraziamo Filippo Rossi per la generosità e la qualità del suo impegno. Restiamo fermamente convinti che solo intorno al suo nome sarebbe stato possibile polarizzare un voto di opinione civico e trasversale, tale da poter competere con le forze tradizionali.

Resta un risultato di tutto rispetto, che non ha precedenti nella storia della città. Mai il candidato di una lista civica, totalmente sganciato dai partiti, aveva superato il 10% dei consensi.

Rimane inoltre un gruppo di belle persone e un’esperienza che se adeguatamente preservata sarà anche in futuro patrimonio di Viterbo.

La campagna elettorale di Filippo Rossi e la sua candidatura si sono basate su buoni argomenti e su giuste ragioni, che sono invece mancate sia a Michelini che a Marini.

Quegli stessi argomenti e quelle stesse ragioni, nella prospettiva del secondo turno, ci obbligano quindi a prendere parimenti le distanze da entrambi i contendenti.

Per quel che ci riguarda, coerentemente con la linea tenuta e le decisioni prese nelle settimane di campagna elettorale, le elezioni comunali finiscono qui.

Carlo Mezzetti
Paolo Stavagna


Condividi la notizia:
28 maggio, 2013

Elezioni comunali 2013 - Ballottaggio ... Gli articoli

  1. Un viterbese su due non è andato a votare
  2. Affluenza, crollo verticale del 12,11%
  3. Affluenza in calo del 10,95%
  4. Alle urne solo l'8,49% degli elettori
  5. Michelini: abbiamo vinto Marini: da martedì si riparte
  6. "Offrite a Viterbo la possibilità di una rinascita"
  7. "Votatemi e completerò quello che ho iniziato"
  8. "Prenderanno una smusata"
  9. Completamento della Trasversale, priorità per la Regione
  10. "I risparmi dei viterbesi devono finanziare le imprese locali"
  11. Prova d'economia per Marini e Michelini
  12. Ecco il nuovo consiglio comunale
  13. "Zingaretti ai problemi veri preferisce le passeggiate"
  14. Pulizia o investimenti, i primi cento giorni visti dai due candidati
  15. Filippo Rossi: "Tutti contro di me perché Viva Viterbo fa paura"
  16. Ecco le squadre in campo, si riparte
  17. "Regia dello sposettiano Pepponi dietro l'accordo con Michelini"
  18. “Viva Viterbo è morta, ci siamo sentiti usati”
  19. "Giulio Marini merita la riconferma"
  20. "I nostri 4200 elettori liberi di votare chi vogliono"
  21. Rossi e Michelini, ufficializzato l'accordo
  22. "Mai con Michelini e mai con Marini"
  23. Rossi e Frontini con Michelini, gli altri con Marini
  24. Addio senza rancor...
  25. Rossi nega le spaccature e non ufficializza l'accordo per ora...
  26. "Dal 10 giugno inizia un'altra storia"
  27. "Sostegno incondizionato a Michelini"
  28. "Ricci si preoccupi di Gigli, Zucchi e della Saraconi"
  29. Centrosinistra in tilt per Filippo Rossi
  30. “Non ho logge o loggette dalla mia, solo la forza della gente”
  31. "Smettetela di prendere in giro i viterbesi"
  32. Frontini: "Nessun apparentamento, non ci vendiamo per un assessorato"
  33. Michelini sì, Michelini no... Rossi sfoglia la margherita
  34. Filippo Rossi non andrà al mare
  35. "Le forze del cambiamento devono stare unite"
  36. "Sul programma l'intesa c'è"
  37. Apparentamento con chi sottoscrive i nostri undici punti
  38. Gli undici punti di Santucci e i dubbi di Rossi
  39. Michelini balla da solo, Marini pronto a "fidanzarsi"
  40. "Immaginare ancora Marini sindaco è davvero difficile"
  41. "I giochi sono ancora aperti"
  42. Nando Gigli: "Darò una mano a Michelini anche al ballottaggio"
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR