--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Acquapendente - Festeggiato il neosacerdote don Vittore Arcangeli

Pugnaloni, vittoria a Torre San Marco

Condividi la notizia:

Pugnalone Torre San Marco

Pugnalone Torre San Marco

– Il gruppo pugnalonistico Torre San Marco (bozzettista Dorella Colonnelli capogruppo Marcello Poponi ) si aggiudica l’edizione 2013 della Festa dei Pugnaloni.

Alle sue spalle, secondo il verdetto della giuria, altri cinque gruppi: Via del Fiore, Porta Romana, Porta della Ripa, Barbarossa, Sant’Anna. La pioggerellina che dalle sette alle nove ha disturbato il divertimento e la goliardia dei gruppi di giovani che accompagnavano le tavole con i mosaici floreali nei vari punti espositivi del centro storico.

Autorità civili, religiose e militari, festeggiavano alle  11 presso la basilica concattedrale del Santo Sepolcro il neosacerdote don Vittore Arcangeli. “La comunità aquesiana è tutta qui per Don Vittore”. Sottolinea il parroco di Bomarzo don Daniele Squarcia”. “In questo momento non posso che pensare a suo padre Giuseppe che dall’alto del cielo sarà orgogliosissimo di questa consacrazione. In questa giornata dedicata alla Festa della Madonna del Fiore, la Vergine Maria è ancora più ravvivata dallo Spirito Santo”.

“Acquapendente è orgogliosa che un suo cittadino si è avvicinato al ministero sacerdotale. Perché è rappresentanza di una società basata su principi solidi”. Dopo i numerosi ringraziamenti di rito, il neosacerdote offre interessanti spunti di riflessione. “Sono davvero felicissimo di iniziare il mio Ministero in questa giornata di Pentecoste e nella Concattedrale che contiene il sacello macchiato del sangue di Gesù. In questa giornata dedicata alla Madonna del Fiore non posso fare altro che affidarmi totalmente a Lei”.

Dopo tre ore di pausa inizia lo spettacolare programma folcloristico-medievale del pomeriggio. Alle 16 dal chiostro di San Francesco, dopo la relativa benedizione, parte la sfilata del corteo storico Città di Acquapendente e sbandieratori Madonna del Fiore.

Allo stesso orario dall’oratorio Madonna del Fiore parte la sfilata dei gruppi musici e sbandieratori di Montefalco. L’incontro avviene in piazza Girolamo Fabrizio. Dopo la lettura della pergamena spazio alle esibizioni. Alle  18 dalla concattedrale del Santo Sepolcro avviene la benedizione dei portatori e la processione con l’immagine della Madonna del Fiore. Alle  19 l’estrazione del Signore di MezzoMaggio 2014 che sarà William Potesta’ (Predio Casina).


 CONCORSO PUGNALONI 19 MAGGIO  TRIONFA L’OPERA DEL GRUPPO I EQUIPE  SAN MARCO.

 “Opera di straordinaria complessità di cui si apprezza l’originalità della vista prospettica. Riassume sinteticamente e mirabilmente l’idea della festa tra passato e futuro”. Con questa motivazione la Giuria del Concorso Pugnaloni del 2013 ha decretato la vittoria dell’opera del GRUPPO I EQUIPE TORRE SAN MARCO.

 

2° CLASSIFICATO: I EQUIPE VIA DEL FIORE. “Opera complessa con vari livelli di lettura che la rendono emotivamente coinvolgente, si apprezza il contrasto cromatico. Composizione grafica pregevole, realizzata in modo esemplare”.

3° CLASSIFICATO: GRUPPO COMB-PORTA ROMANA. “Molto coinvolgente l’effetto cromatico e l’originalità dell’effetto mosaico dei volti, che ben rappresenta la natura dei pugnaloni quali opera collettiva”.

4° CLASSIFICATO: CENTRO-PORTA DELLA RIPA. “Composizione giovanile e fresca di cui è stata ampiamente apprezzata l’originalità. Pregevole la cura dei dettagli e la ricerca floristica particolarmente sviluppata”.

5° CLASSIFICATO: GRUPPO BARBAROSSA. “Si è apprezzata la cura dei particolari nella realizzazione della parte centrale della composizione. Colpisce il contrasto cromatico tra la cornice e il centro della figura”.

6° CLASSIFICATO: GRUPPO GSA-SANT’ANNA. “Composizione coinvolgente e dinamica di cui colpisce l’equilibrio cromatico valorizzato dalla particolare accuratezza con cui sono realizzati gli elementi naturali”.

IL GIUDIZIO COMPLESSIVO INTRODUTTIVO DELLA GIURIA.

Il livello qualitativo complessivo si è dimostrato elevato tanto da mettere in seria difficoltà la giuria che a fatica è riuscita stabilire la graduatoria dei classificati, molto serrata nei punteggi. Nella votazione sono stati presi in considerazione:

1)L’ideazione.

2 La realizzazione.

3)La composizione dell’opera.

4 La ricerca floristica. In modo da garantire un giudizio complessivo equilibrato.

Inoltre il numero delle opere di buon livello è stato giudicato sinonimo di grande partecipazione e di vivacità della manifestazione.

COMPOSIZIONE DELLA GIURIA:

Patrick Alò, artista,

Daniele Baldassarre, storico e fotografo.

Maurizio Ciccani, pittore e artigiano.

Alberto Giuntoli, paesaggista, presidente della Società Toscana di Orticoltura.

Francesca Marotta, botanica, educatore ambientale.

Rebekah Perry, statunitense, storica dell’arte, Usac.

Eliana Re, pittrice, scultrice, decoratrice.


Condividi la notizia:
20 maggio, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR