__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni comunali 2013 - La campagna elettorale 2.0 del candidato di Fondazione spopola in rete

Santucci inventa il primo flashmob qr code

Gianmaria Santucci

Gianmaria Santucci

– Il primo flashmob Qr code in assoluto porta il sigillo di Gianmaria Santucci per la lista civica FondAzione.

Il flashmob, “Viterbo in viaggio nel mondo”, punta a far conoscere palazzo dei papi e il duomo, rendendoli accessibili da qualsiasi punto del pianeta.

I codici Qr sono leggibili anche da telefoni cellulari e tablet, vengono usati come guide multimediali (audio, video o semplicemente immagini e testi) soprattutto in campo turistico.

Puntando la fotocamera del telefonino su un codice posto vicino a un monumento, ad esempio, ne verranno fornite tutte le informazioni. L’iniziativa del candidato sindaco funziona così. “Si scarica un apposito codice Qr – dice Santucci – lo si mette in primo piano scattando una foto in uno dei luoghi simbolo della città in cui ci si trova, si posta l’immagine su Facebook localizzando la propria posizione geografica e taggando il candidato sindaco, si condivide infine il Qr flashmob. E’ un’azione mediatica a costo zero unica nel suo genere”.

Insomma la campagna elettorale 2.0 per il momento premia Gianmaria Santucci.

La scelta fatta dal candidato sindaco della lista FondAzione! inizia a dare i suoi frutti almeno in termini di “chiacchericcio in rete”. Eh sì perché la campagna lowcost portata avanti dal candidato grazie all’utilizzo del qr code è stata presa d’esempio da diversi blog sul tema. 

“Anche in Italia – si legge su qrcodeitaly.blogspot.it -, già da tempo assistiamo al coinvolgimento della “rete” nelle campagne elettorali. E’ la politica 2.0 , un nuovo modo di condividere e diffondere il pensiero, le idee , le proposte di chi si candida.La diffusione e l’uso dei social network hanno cambiato i comportamenti degli elettori che  si incontrano , interagiscono e  condividono anche in “rete”: una sorta di “piazza” digitale. E’ da evidenziare che anche coloro che non seguono assiduamente la politica,  sanno utilizzare  gli smartphone. I telefoni cellulari sono sempre più un elemento indispensabile nella nostra vita quotidiana.

Integrare le  campagne politiche con i dispositivi mobili è un modo per aumentare l’interesse degli elettori e la loro interazione, per rispondere a quesiti, per fornire informazioni più dettagliate sul programma, per farsi conoscere,  per dissipare dubbi ed incertezze. Un esempio – si legge ancora – è quello di Gianmaria Santucci, candidato sindaco del comune di Viterbo Oltre alle conferenze stampa in streaming”, i tweet e le dichiarazioni rilasciate su Facebook, anche il Codice qr permette, di portare a conoscenza, direttamente nel proprio smartphone il programma dei candidati”. 

18 maggio, 2013

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564