--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Processo Kunta Sing - Nella prossima udienza saranno esaminate alla presenza della parte civile

Spuntano delle agende manoscritte in lingua indiana

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

L'avvocato Samuele De Santis

L’avvocato Samuele De Santis

 

Spuntano delle agende manoscritte in lingua indiana.

Prosegue il processo per la riduzione in schiavitù di cinque lavoratori indiani.

Ieri mattina durante l’udienza alla Corte d’Assise di Roma, durata quasi tre ore, sono stati portati all’attenzione dei giudici nuovi reperti probatori. Si tratta, in particolare, di una scatola cercalaccata al cui interno ci sono alcune agende, manoscritte in una lingua di derivazione indiana, molto simile al sanscrito.

In almeno una di queste agende ci sarebbero appunti e note che riguarderebbero i pagamenti e l’attività lavorativa tra l’imprenditore di Tarquinia L.T., il suo collaboratore-intermediario indiano S. B. e i cinque lavoratori.

Per far luce sul contenuto manoscritto delle agende, su indicazione della presidente del collegio dei giudici, nella prossima udienza sarà ascoltata l’unica parte civile del processo, ovvero uno dei cinque indiani che hanno denunciato i due e che è rappresentato dall’avvocato Samuele De Santis.

L’uomo, comunque, non sarà ascoltato soltanto per il contenuto delle agende, ma anche come vero e proprio testimone del processo e si sottoporrà dunque anche al controesame della difesa.

In aula è stato poi ascoltato anche un agronomo, in qualità di consulente della difesa. Secondo i suoi calcoli sul rapporto tra il personale impiegato nei lavori e l’effettivo numero di dipendenti il personale non sarebbe sottodimensionato e quindi sarebbe improbabile che ci siano state situazioni di sfruttamento. Questi calcoli, comunque, sarebbero stati effettuati solo tramite le informazioni ottenute dalla difesa.

La prossima udienza è stata fissata per venerdì prossimo, 24 maggio.


Condividi la notizia:
18 maggio, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR