Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Scatta l'operazione Cotral - Provincia "Controllo a vista" per arginare l'evasione tariffaria che raggiunge picchi del 50 per cento

Viaggiatori a scrocco, è finita la pacchia

Condividi la notizia:

L'assessore Ambrosini e il consigliere Cotral Troppi

L’assessore Ambrosini e il consigliere Cotral Toppi

– E’ partita questa mattina l’operazione “Controllo a vista” promossa dalla Provincia di Viterbo e dal Cotral sulla linea Viterbo – Roma.

Un progetto per contrastare l’evasione tariffaria, fenomeno che negli ultimi tempi ha raggiunto livelli superiori al 50 per cento.

L’operazione è stata presentata presso il deposito Cotral di Viterbo in località Riello dall’assessore provinciale ai Trasporti Luigi Ambrosini, dal consigliere d’amministrazione del Cotral Paolo Toppi e da Lorenzo Meinardi General Manager della società SBC (Synergy Businnes Consulting) che coordina il progetto.

L’operazione consiste nel dislocare sui mezzi Cotral dei verificatori incaricati di controllare il titolo di viaggio nel momento in cui il passeggero sale sul pullman. Chi viene trovato sprovvisto del biglietto o dell’abbonamento dovrà necessariamente acquistare il titolo direttamente dall’autista ad un costo maggiorato.

Il servizio ha preso avvio alle o4,30, con la partenza della prima corsa del mattino, e i risultati delle rilevazioni sono stati trasmessi alla sede provinciale intorno alle 7,30.

“Purtroppo il fenomeno dell’evasione tariffaria – ha spiegato Toppi – negli ultimi tempi ha raggiunto cifre allarmanti. I primi dati rilevati dai verificatori dimostrano che l’abitudine di viaggiare gratis è molto consolidata.

Questo è un primo passo verso la tolleranza zero che il Cotral intende mettere in atto per recuperare risorse. Questa prima fase avrà carattere sperimentale, ci sarà utile soprattutto per programmare iniziative efficaci volte a prevenire e contrastare il fenomeno”.

Massima collaborazione da parte della Provincia di Viterbo: “Siamo soci di minoranza del Cotral ma sentiamo questa Azienda come nostra – ha spiegato l’assessore provinciale Ambrosini – e abbiamo interesse a far sì che l’evasione venga contrastata.

E’ un dovere soprattutto nei confronti dei tantissimi utenti onesti che pagano l’abbonamento contribuendo a rendere migliore e più efficiente il funzionamento dei mezzi pubblici.

Come Provincia abbiamo proposto al Cotral l’applicazione di tariffe agevolate per gli studenti della Tuscia, a partire dal nuovo anno scolastico, ed il recupero dell’evasione renderà possibile il raggiungimento di questo importante obiettivo. Stiamo ricostituendo i rapporti con il Cotral all’insegna di una proficua collaborazione rivolta a garantire servizi sempre più all’altezza delle esigenze dell’utenza.

L’appoggio istituzionale assicurato a questa iniziativa – ha concluso Ambrosini – è un’ulteriore dimostrazione di questa forte volontà”. Una collaborazione che si andrà ulteriormente concretizzando anche sul piano della sicurezza altra necessità impellente manifestata dai vertici del Cotral con esplicita richiesta di collaborazione alla Polizia Provinciale.

La Provincia ha dato la sua piena disponibilità, e sta valutando come poter contribuire fattivamente a garantire corse sempre più sicure.


Condividi la notizia:
13 maggio, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR