--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Ronciglione - Weekend culturali nel nome di Frida Khalo, Artemisia Gentileschi e Beverly Stoll Pepper

“Donne e arte”, apre la casa-atelier di Solveig Cogliani

Condividi la notizia:

Ronciglione

Ronciglione

– Una casa-atelier che si apre, studio d’arte che diventa inusuale luogo di incontro per particolarissimi visitatori della cultura e della natura. Un lago che si raggiunge in pochi passi, ingioiellato dai suoi boschi, l’acqua cristallina nella quale nuotare, le spiaggette sulle quali prendere il sole.

Una cittadina che mette a disposizione la sua architettura, la sua storia, i suoi monumenti, ma anche i suoi prodotti, la gastronomia, le passeggiate tra gli alberi, la vicinanza stretta a Roma (55 km) e a Viterbo (20 km), i dintorni con le terme, le vallate, le escursioni possibili.

“Donne e arte”, il programma di fine-settimana tematici inserito nel calendario del Comune di Ronciglione, realizzato nella dimora-rifugio della pittrice Solveig Cogliani sul Lago di Vico e organizzato dall’associazione culturale romana Centrarte Mediterranea, sarà illustrato nella conferenza stampa che si terrà venerdì 28 giugno, alle 18, nella sala consiliare del Municipio di Ronciglione.

Alla conferenza stampa, insieme con Fabio Troncarelli, consigliere delegato al turismo di Ronciglione, interverranno il presidente di Centrarte Mediterranea Venerando Morello, la pittrice Solveig Cogliani e la responsabile dell’organizzazione Silvana Ardovino, parteciperà una testimonial d’eccezione: l’avvocato Carla Capocasale, responsabile delle attività istituzionali di “Fondazione Roma-Mediterraneo”, la struttura nata da Fondazione Roma con lo scopo di promuovere lo sviluppo economico, sociale e culturale dei Paesi del Mediterraneo.

Il primo weekend sarà dedicato a Frida Khalo e si svolgerà nei giorni 6-7 luglio, in contemporanea con la Notte della Cultura del Comune. Il secondo è in calendario per i giorni 9-11 agosto, in occasione della “Notte delle fate di Venere” del Comune, e si svilupperà attorno alla figura di Artemisia Gentileschi. Il terzo, 4-6 ottobre, indagherà l’arte della scultrice americana Beverly Stoll Pepper. Tra i relatori, Andrea Romoli Barberini, docente di storia dell’arte, critico e direttore Artistico del Palazzo Ducale Arte Contemporanea di Maierà, e l’arch. Olimpia Riccardi (Studio Architetti Fiorentino & Riccardi di Roma). Nel programma anche il catering di Erre Services e la comunicazione di iTAM srl.

“Ho sempre considerato questo territorio unico – spiega l’assessore Fabio Troncarelli -. Unico perchè ha un lago meraviglioso, che fa parte di una riserva naturale ben più ampia; unico perchè ha il lago vulcanico come altitudine sul livello del mare più alto d’Italia 550 mt; unico perché la città di Ronciglione ha una storia ricca, soprattutto dal 1550 al 1700, ha una pianta urbanistica che è stata presa ad esempio per realizzare città più importanti, tant’è che nessuna città al mondo nel 1500 aveva piazze e vie grandi come quelle di Ronciglione, perché questa città era la zecca dello Stato Pontificio, c’erano ferriere, ramiere, era insomma uno dei primi poli siderurgici dell’epoca. In questo luogo unico, ecco l’originale programma di ‘Donne e arte’, che ho subito sposato.

L’estate ronciglionese – continua -, con i suoi eventi legati anche a gastronomia e spettacolo, e ‘Donne e arte’ si fa l’una portatrice di valore all’altra, in uno scambio reciproco che completa e rende straordinaria l’offerta turistica del territorio, che conosce da sempre un grande afflusso di visitatori e ospiti lungo l’arco dell’intera estate. In questo luogo unico, infine – conclude l’assessore – chi verrà, vedrà… impossibile raccontare in poche parole le sensazioni che danno questi luoghi, la nostra storia, il Lago di Vico e la passione che mettiamo nell’organizzare gli eventi”.

Gli fa eco Venerando Monello, presidente di Centrarte Mediterranea. ”

“La manifestazione “Donne e Arte” si inserisce quale espressione regina dell’attività culturale programmata dalla CentrArte Mediterranea per l’estate 2013. Lo spirito che caratterizza la manifestazione è quello che da sempre caratterizza l’associazione, potremmo dire che esso si conchiude proprio nell’apertura. L’open thinking, quale essenza stessa della CentrArte, è qui prima ancora di concetto, di spirito o pensiero, un gesto fisico che Solveig Cogliani traduce nell’apertura della propria casa, condividendo con gli altri non solo spazi, ma idee in divenire. Un luogo in cui il laboratorio fisico è un vero tempio interiore.

Da una parte la forza, senza limiti e confini, del pensiero artistico declinato al femminile, dall’altra un’esperienza enogastronomica col territorio della Tuscia. Potremmo dire che chi parteciperà vivrà un’esperienza artistica che si assapora”.

“L’idea – aggiunge Solveig Cogliani – e’ nata allo stesso tempo dalla voglia di far vivere anche ad altri questa casa come luogo di incontro e di cultura e dalla consapevolezza di come sia straordinariamente bella la natura qui, e speciale l’aria…quel senso di giungere in ‘paradiso’ tutte le volte che si arriva…quella speciale sensazione di poter vedere il cielo completamente stellato…. insomma lo stupore ogni volta. Tutto questo si mischia con il percorso di Centrarte, indirizzato a promuovere iniziative culturali, con le tante riflessioni che accompagnano il dialogo con lo storico dell’arte e critico Andrea Romoli Barberini, con cui vorremmo costruire iniziative anche di residenza d’artista tra Lazio, Calabria e Sicilia, con la mia storia professionale in cui più di una volta mi sono occupata di pari opportunità e di promozione del ruolo della donna. E con il piacere di collaborare con l’amica Silvana Ardovino, con cui abbiamo trascorso ore e giorni a pianificare le iniziative, con l’idea precisa di creare occasioni per ritrovarsi insieme e insieme poter usufruire di quello che non esito a chiamare un ‘insieme di piaceri’”.


Condividi la notizia:
28 giugno, 2013

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR