--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - FondAzione interviene sulla composizione della nuova giunta Michelini

“Fermiamoli prima che arrivino a dieci”

Condividi la notizia:

Il comune di Viterbo

Il comune di Viterbo

Riceviamo e pubblichiamo – Fermiamoli prima che arrivino a dieci.

Prima sette al costo di sei; poi otto al costo di sei. I saldi made Leonardo Michelini sono pronti anche se per la verità convincono ben poco. Il neo sindaco di Viterbo sembra sia pronto a varare la nuova squadra di governo, una squadra che, a quanto pare, raggiungerà gli otto elementi. Un aumento di interpreti, ma non di costi assicura Michelini, giustificato, quanto pare, dalla enorme necessità di manodopera all’interno degli uffici di Palazzo dei Priori, vista la mole di lavoro da effettuare.

La verità è che la decisione di allargare la rosa è solo frutto della necessità di accontentare qualcuno, e di assicurare così più poltrone possibili alle varie componenti che costituiscono la maggioranza, garantendo allo stesso tempo gli equilibri fra le varie correnti.

Nulla di strano, se non fosse che nella passata amministrazioni autorevoli rappresentanti del Pd, allora in minoranza, come Alvaro Ricci, Fabrizio Fersini e Francesco Serra che ora vogliono a tutti i costi occupare una di quelle poltrone, fecero non poche rimostranze affinché Giulio Marini riducesse la sua giunta perché sei assessori bastavano per portare avanti la macchina amministrativa. Ora che è successo?

E poi c’è la questione dei costi. I compensi saranno rimodulati in maniera che gli otto assessori costeranno come sei. Bene, molto bene. Ma i costi di gestione dei due assessorati in più, quelli chi li paga? I maggiori costi di rappresentanza, da chi saranno coperti? Il tutto auspicando che la nuova giunta usufruisca di personale interno per le proprie segreterie, a cominciare da quella del sindaco, altrimenti i costi lieviterebbero ancora di più.

Non vorremmo che la creazione di nuovi posti di lavoro, cavallo di battaglia di Michelini in campagna elettorale, valga solo ed esclusivamente per i futuri rappresentanti della sua nuova giunta. Promesse da marinai, quindi, per Leonardo Michelini, e se il buongiorno si vede dal mattino…

FondAzione

 


Condividi la notizia:
13 giugno, 2013

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR