- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Interrogatorio per Gianlorenzo

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

Paolo Gianlorenzo [3]

Paolo Gianlorenzo

Il pm Massimiliano Siddi [4]

Il pm Massimiliano Siddi

Interrogatorio in procura per Paolo Gianlorenzo.

Il giornalista viterbese pluriindagato comparirà la prossima settimana davanti al pm di Viterbo Massimiliano Siddi.

Il sostituto procuratore è il titolare delle tre diverse inchieste in cui Gianlorenzo è coinvolto. Una riguarda l’indagine per tentata estorsione e corruzione in concorso con l’ex assessora regionale Angela Birindelli. Un altro è il fascicolo aperto sul dossier con le fatture taroccate che coinvolge anche l’ex capogruppo regionale Pdl Franco Fiorito. Infine, la terza e ultima indagine: quella sull’avvocato viterbese Samuele De Santis. In quest’ultima, Gianlorenzo è indagato per estorsione. Proprio nell’ambito della nuova inchiesta si svolgerà l’interrogatorio.

Sarà il primo faccia a faccia tra il giornalista e il pm Siddi, che cercherà di sondare i rapporti tra Gianlorenzo e De Santis, che nell’ultimo periodo, era stato nominato suo legale nell’inchiesta Birindelli. 

Solo per l’avvocato sono stati disposti gli arresti domiciliari. Ma nelle sue 28 pagine di ordinanza di custodia cautelare il gip Francesco Rigato non è stato tenero con Gianlorenzo. Il ruolo del giornalista, secondo il giudice, non è “quello di mera spalla, ma uno strumento di cui De Santis si fa forte”. Usato per convincere i potenziali clienti che la difesa dell’avvocato aveva un valore aggiunto: la millantata capacità di influire sui media e, in particolare, su Gianlorenzo e sul suo sito web. In questo modo, oltre alla difesa sul piano legale, al cliente sarebbe stata assicurata anche una copertura giornalistica “soft”.

Quattro le persone avvicinate da De Santis e Gianlorenzo: l’assessore provinciale Paolo Bianchini e i tre indagati dell’appaltopoli “Genio e sregolatezza” Armando Balducci, Amedeo Orsolini e Luigi Todaro. I primi tre non hanno ceduto. Todaro, invece, ha nominato De Santis suo legale per qualche tempo. I due indagati lo avrebbero intimorito con la prospettiva di un arresto imminente e poi sedotto con la possibilità di confezionare articoli morbidi e benevoli sul giornale di Gianlorenzo.

Tutti episodi che il giornalista dovrà spiegare.


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [5]
  • [1]
  • [2]